Cose da VipIndiscrezioni & SocialPrimo Piano

Sen Çal Kapimi, la serie turca finisce romanticamente battendo tutti i record social

Nell'ultimo episodio il coronamento di un amore travagliato che ha appassionato milioni di fan

Definire e raccontare il finale di Sen Çal Kapimi non è semplice per la valanga di emozioni che hanno attraversato questa bella e fortunata serie. Un vero e proprio fenomeno di successo televisivo e social: ormai le soap turche sono una realtà consolidata (forse dovremmo dire la più consolidata al momento) e sono uscite anche dal must have dell’obbligatoria presenza di Can Yaman. E’ la formula, connessa a tematiche e protagonisti che stanno garantendo un gradimento in termini di pubblico ragguardevole. Gli ascolti di Love is in the air come è stato tradotto in italiano il titolo Sen Çal Kapimi, sono eccezionali per il day time pomeridiano costantemente sopra il 17-18% in quella fascia oraria. Ancora maggiore quello di Brave and Beautiful, che al momento lo precede. Vedremo che alchimia troverà Mediaset per porre queste serie insieme ai suoi format di maggior successo già da lunedì prossimo.

Il segreto di Sen Çal Kapimi

Il segreto della famiglia Bolat probabilmente lo svela Kemal, il ritrovato padre biologico di Serkan, in una scena dell’ultima puntata andata in onda in Turchia: è Eda stessa che li tiene tutti insieme. Lei è il motore della storia: lei si innamora per prima, lei trasforma il suo odio in amore e con determinazione e tenacia busserà alla sua porta. Lotterà, fingerà se necessario, per il suo amore. Lei lo ammanetta, lei lo bacia per prima. Lei decide – succede nella seconda stagione – di crescere una bimba da sola e non dimenticherà mai, neppure nei momenti peggiori il suo amato “robot”. Ha preso tutto il pacchetto: amore e difetti.

Love is in the air

Sì perché è il personaggio di Serkan quello che evolve maggiormente, e nella seconda stagione dividerà il posto con l’amata come deus ex machina del racconto. Eda è riuscita ad umanizzare il robot più di quanto se ne renda conto. Su questa metafora si è giocato per tutta la prima stagione. Non me ne voglia chi legge – non è un volgare spoiler – finisce veramente male dopo la malattia dell’architetto. Finisce con la coppia separata, con lei che parte per l’Italia per studiare (dove lui la spierà anche il giorno della laurea) e con un segreto nel grembo: la piccola Kiraz, chiamata come il frutto preferito di Serkan. Una cosa che mi ha colpito molto dell’inondazione social di due giorni fa è di come la community sia corsa alla prima puntata, al primo incontro (nella foto sopra), al primo bacio, in un sorta di destino che finalmente si compie. Dalla prima dichiarazione all’ultimo bacio (nella foto sotto) tutto si lega.

Prima dichiarazione e ultimo bacio Love is in the air

Episodio 52 Sen Çal Kapimi: finale romantico

La puntata 52 si apre con l’architetto che salva al volo la moglie imprudente, montata su una scala con l’enorme pancione per recuperare un palloncino alla piccola Kiraz. Da qui la preoccupazione di tutti che le saranno attorno per controllarla. Soprattutto controllare ciò che mangia, vera fissazione di Sekan, e il perché lo spiega lo stesso architetto: “ti terremo d’occhio … questa è la mia comprensione… hai bisogno del nostro aiuto…”. Eda è intrattabile, bizzosa a causa degli sbagli d’umore e in preda ai suoi ormoni urla: “Mangerò di tutto non dirmi cosa fare“. La querelle e le discussioni tra Eda e Serkan in fondo hanno reso dinamica, interessante e scoppiettante questo amore. Troppo spesso quello che viene raccontato in modo melenso, in Sen Çal Kapimi diventava romantico e appassionato. Questo per chi scrive è il vero segreto del successo tra il pubblico!

La discussione continua con Serkan. Le incazzature di Eda porteranno l’architetto a cedere alla richiesta della moglie di allontanarsi da casa per stare da soli nel cottage in montagna. Nella foresta, lontano da qualunque ospedale, nascerà Alp. E in questo miracolo, al contrario che la prima volta, sono insieme. Il destino non si metteà più di traverso e la famiglia Bolat si riunirà festante per la conclusione.

Foto di famiglia finale Love is in the air

Due momenti di grande commozione

La puntata poteva rischiare di essere un lungo pianto commosso, ma la sceneggiatura non è caduta in questo tranello, ma in ogni caso ci sono stati due momenti davvero commoventi. Del finale parleremo tra poco. Il primo è stato senza dubbio quello in cui Serkan ha annunciato a sua madre Aydan: “si chiamerà Alp non guardarmi così l’ha scelto Eda”. I fan sanno l’impatto che la scomparsa dell’amatissimo fratello dell’architetto ha avuto sulla vita famigliare e sulla “autoreclusione” che la madre, nota, ricca e famosa designer, si è imposta per anni. La matriarca è quasi stordita per la commozione e riesce solo a dire: “tu non sei mia nuora sei mia figlia“.

Il finale è stato di una delicatezza infinita, accolto come perfetto sui social: la famiglia riunita vestita di bianco – il colore della loro felicità più vera – Alp è grandicello forse due anni (foto nella cover in alto) che abbraccia Kiraz emozionato. Poi le parole di Eda che torna protagonista assoluta come all’inizio: “sono cadute tre mele dal cielo, una per chi l’ha raccontata, una per chi l’ha ascoltata (un tributo pazzesco per il pubblico) e una per chi l’ha vissuta”. 

Fuori dalle scene: gli Henker e gli 8 milioni di Tweet

Il finale è stato sapientemente accompagnato dagli attori e dalla Fox Turchiye sui social con una strategia di coinvolgimento digital senza precedenti. La visione via app e il continuo aggiornamento della community: promo, foto-racconto, dirette social, post sia ufficiali della trasmissione Sen Çal Kapimi che dei singoli membri del cast (che ha salutato abbondantemente i fan dal giorno in cui è stata girata a quando è stata trasmessa la puntata finale, come dimostrano le foto qui sotto). Fanno circa come potete leggere 8 milioni di interazioni su Twitter con l’hastag della BÖLÜM 52 #sonkezsenÇalkapımi (in italiano: #lultimavoltadisenÇalkapimi); record di tutti i tempi in Turchia, ma non solo. Certo il numero di follower di Kerem Bürsin e Hande Erçel – circa 30 milioni in due solo su Instagram aiuta non poco, ma su tutto la chimica tra i due attori che puntata dopo puntata si è trasformata in amore nella vita reale. Già gli henker (crasi dei due nomi dei protagonisti della soap) sono anche forse più di un bellissimo e commovente lieto fine.

Record Twitter Love is in the air

LEGGI ANCHE: “Love is in the air”, Ultimo promo turco. Appuntamento per il gran finale mercoledì 8 settembre

Angela Oliva

  • Direttore Responsabile
    Pugliese di nascita, muove le sue prime esperienze giornalistiche tra Palio, Sport e Cronaca bianca a Siena durante il periodo universitario divenendo pubblicista subito dopo la laurea con lode in Scienze della Comunicazione. Con il trasferimento a Roma inizia il praticantato che la porterà a diventare professionista nel 2008. Si è occupata di gambling, dipendenze, politica estera (ha una seconda laurea sempre con lode in Scienze internazionali e diplomatiche), ippica, economia. Ha collaborato con giornali, TV (Telenorba), l'agenzia di stampa nazionale Il Velino-AGVNews e con diverse realtà specializzate. Diverse le esperienze in agenzie come account ed advisor del settore bancario, di associazioni di categoria, di comunicazione pubblica, turismo, trasporti, cybersecurity, compliance & risk management, telecomunicazioni, 5G e di gaming.
    In parallelo si è occupata di Comunicazione strategica e Marketing come manager in azienda - trasferendosi a Rimini - assumendo spesso anche la responsabilità delle Relazioni esterne. Ha approfondito, con due diversi master, anche i temi della Corporate Social Responsibilty e della Sostenibilità.

Privacy