Detto da loroPrimo Piano

Claudia Gerini: “Da single in Italia non posso adottare un figlio”

L'attrice ha sollevato una questione che riguarda moltissime donne single (e non solo)

Claudia Gerini vorrebbe un altro figlio. Anche se oggi è una donna di quasi 50 anni, anche se è single. Ma questo in un paese come l’Italia non è possibile. L’attrice ne ha parlato in un’intima intervista rilasciata al Corriere della Sera, che dà molto da pensare.

“Vorrei altri tre figli di quattro o otto anni” ha confidato Claudia Gerini al Corriere. Un desiderio, il suo, di cui ha discusso anche in famiglia, e che verrebbe accolto positivamente dalle sue due figlie, Rosa (17 anni) e Linda (12). Le due ragazze sarebbero anche d’accordo, spiega Claudia: “Si sono subito spostate sulle cose pratiche, tipo dove lo facciamo dormire… Il fatto è che, essendo single, non posso chiedere un’adozione.

Claudia Gerini solleva la questione adozioni

Il vero problema che Claudia Gerini porta alla luce, come molte altre donne, è di natura legale e burocratica. “È incredibilmente assurdo che in un Paese civile una donna che vuole dare amore a un bambino, che ha la disponibilità economica e spazio in casa, non possa farlo. Perché un bambino deve stare in un orfanotrofio anziché con una mamma che gli vuole bene? Vorrei tanto che si aprisse un caso: magari, se la battaglia la fa un’attrice, ha più eco”.

A dicembre compirà 50 anni: alle spalle il matrimonio con Alessandro Enginoli (da cui è nata Rosa) e la relazione con il leader dei Tiromancino, Federico Zampaglione (da cui invece è nata Linda). Ma oggi Claudia è una mamma single, vale a dire una donna non sposata. E questo per la legge rappresenta ancora un problema, un limite concreto alla voglia e alla possibilità di adottare un altro figlio. “Da single in Italia non posso adottare un bimbo”, ha ribadito l’attrice, ponendo di nuovo l’attenzione su un problema che riguarda moltissime donne. E non solo.

LEGGI ANCHE: Il padre di Britney Spears è stato rimosso dal ruolo di tutore legale. Cosa succede ora

Privacy