Coppie e LitiCose da VipPrimo Piano

Il padre di Britney Spears è stato rimosso dal ruolo di tutore legale: cosa succede ora

Il giudice Penny ha deciso di rimuovere Jamie Spears dal ruolo: la prossima udienza è fissata per Novembre

La sentenza è ufficiale: Jamie Spears, il padre di Britney Spears, è stato estromesso dal suo incarico. Il giudice della Corte Suprema ha stabilito che non potrà più essere lui il tutore legale della figlia. Una decisione che mette (quasi definitivamente) la parola fine ad una battaglia legale andata avanti dal 2008 fino ad oggi.

Non sarà più Jamie Spears a controllare le finanze della figlia e ha risultare legalmente come conservatore del suo patrimonio. A decretarlo dopo 13 anni è il giudice Brenda Penny, sostenendo che: “La situazione attuale è insostenibile” (come riporta Variety). Questa rappresenta di fatto la svolta decisiva ad una battaglia legale che si concluderà del tutto il prossimo 12 novembre, con l’udienza che definirà il termine concreto della tutela.

Un successo di cui l’avvocato Mathew Rosengart si ritiene più che soddisfatto. Il legale ha infatti preso in mano le redini di un processo che non stava ottenendo nessun risultato a vantaggio di Britney Spears, se non quello di cristallizzare una condizione di vita ormai insopportabile per la cantante. “Britney Spears si merita di svegliarsi domani senza suo padre come tutore”, ha ribadito Rosengart. Parole durissime da parte sua, ancora una volta, nei confronti di Jamie Spears, che ha definito un uomo crudele, tossico e violento.

Ben diversa, ovviamente, la posizione dell’avvocato difensore di Jamie Spears. Vivian Thoreen si è opposta alla scelta del giudice affermando che “non c’è uno straccio di prova per la sospensione” e che il “Sig. Spears ha servito fedelmente e lealmente”, in modo “impeccabile”.

È fissata al 12 novembre la prossima udienza in tribunale. Il prossimo passo servirà a Rosengart per avanzare una proposta concreta sullo scioglimento dell’accordo. Il legale dovrà presentare un piano che dimostri una progettualità reale nel futuro di Britney Spears, così che possa riappropriarsi senza limiti della sua vita privata e finanziaria. Nel frattempo il giudice Penny ha affidato il controllo provvisorio del patrimonio della Spears al contabile John Zabel, mentre Jodi Montgomery in questa fase manterrà il ruolo di conservatore della sua salute psicofisica e del suo benessere quotidiano. Una linea d’azione che mette d’accordo, per ora, anche Britney Spears e Rosengart.

LEGGI ANCHE: Britney Spears, i retroscena del documentario Netflix avranno effetto sulla prossima udienza?

Privacy