Cose da VipPrimo Piano

Britney Spears, depositata la richiesta di ‘rimuovere’ il padre: i dettagli

La battaglia della pop-star è appena iniziata, ma un primo passo è stato fatto: un nuovo l'avvocato che seguirà il suo caso

Britney Spears ha chiesto ufficialmente che il padre venga rimosso dalla conservatorship, depositando la richiesta mediante il suo nuovo avvocato Mathew S. Rosengart. La cantante vorrebbe che, a gestire i sui interessi finanziari fosse il dottor commercialista californiano Jason Rubin. Con questa richiesta, la pop-star potrebbe quindi passare la propria tutela legale al neo nominato; un accenno positivo che metterebbe il caso di Britney Spears sotto una luce nuova, ed evolutiva. D’altronde la cantante, in questi ultimi anni, ha più volte annunciato di volersi liberare dalla tutela malsana del padre. Dopo tanto tempo, l’artista sembra proprio esser passata dalle parole ai fatti.

Al posto di Jamie Spears, il nuovo avvocato Rosengart ha chiesto che ci sia il professionista qualificato Rubin a gestire le finanze della cantante. Ma non solo; Mathew ha inoltre dichiarato che il padre della Spears, avrebbe ‘dissoluto’ parte del patrimonio della figlia, ponendo in evidenza la ‘cattiva condotta’ che avrebbe manifestato l’imputato. I punti caldi di questo ultra decennale conflitto che avvolge da tempo la Spears, sarebbero: i conflitti di interesse e l’abuso della tutela.

Il portafoglio e il patrimonio di Britney Spears

Da anni Britney si è ripetutamente lamentata dell’oppressione che soffoca la stessa artista dal 2008, dopo una serie di pubblici crolli mentali. Il padre, da allora, ne ha preso i diritti e la sua stessa libertà, mettendola in una prigione dorata, ma pur sempre limitante e dannosa per la sua vita. Un esempio che ha descritto quanto Britney abbia realmente perso il diritto decisionale sulla sua vita; l’aneddoto riporta ad una clamorosa udienza del 23 giugno scorso, quando, per la prima volta la cantante è intervenuta ‘in voce’ dicendo che, avrebbe voluto aver un figlio, ma non le avrebbero permesso di togliere l’aspirale. Una libertà totalmente strappata, che da oggi però, potrebbe finalmente risultare più vicina grazie al nuovo avvocato.

Il padre Jamie che gestisce gli interessi economici della figlia dal 2008, avrebbe tra le mani il portafoglio della Britney. I numeri sarebbero pari a: 2,7 milioni di dollari in contanti e altri asset a 57 milioni di dollari. A tal proposito, il commercialista Jason Rubin avrebbe una vasta esperienza nella gestione di trust complessi, come anche di casi laddove vi è lo sfruttamento finanziario di anziani attraverso l’istituto legale della custodianship; ovvero quello che è stato imposto dal 2008 a Britney Spears.

LEGGI ANCHE: Manila Nazzaro pronta a sposare Lorenzo Amoruso: i festeggiamenti dopo il divorzio dall’ex marito

Privacy