Curiosità

Loredana Bertè fulminata dal reggae giamaicano: la genesi di “E La Luna Bussò”

Innamorata di Bob Marley, dopo un viaggio in America decise di sperimentare

Loredana Bertè è senza dubbio una tra le star della musica più amate in Italia. Da sempre anticonformista, innovatrice ed icona di stile, la cantautrice nata a Bagnara Calabra nel 1950 è l’essenza del rock al femminile nel nostro Paese. Limitare il suo talento esclusivamente a tale genere però escluderebbe alcuni suoi brani che hanno fatto la storia della musica italiana. È vero, la sua attitudine ed il suo stile sono sempre stati quelli della rock star, ma nell’arco della sua cinquantennale carriera, Loredana Bertè ha amato sperimentare al di fuori della sua comfort zone.

Scorrendo i libri di storia della musica in effetti è possibile constatare come Loredana Bertè sia annoverabile tra i pionieri del genere reggae in Italia. In pochi prima di lei infatti riuscirono a rendere perfetto per la nostra lingua uno stile musicale proveniente dall’altra parte del mondo. La sua E La Luna Bussò, risalente al 1979 costituisce uno dei primi esempi in tal senso.

Loredana Bertè: galeotto fu quel concerto

La voglia di sperimentare la mescola tra lingua italiana e musica reggae sorse in Loredana Bertè dopo un viaggio in Giamaica fatto agli inizi del 1979. Intervistata da Radio Italia sulla questione, qualche anno fa affermò: “Ho seguito una folla che entrava in uno stadio e ho visto questo artista con i capelli rasta lunghi fino al pavimento che cantava Exodus (Bob Marley).  È stata una visione. Ho comprato tutti i dischi e, tornata in Italia, ho massacrato Mario Lavezzi per fargli studiare quelle sonorità”. Detto, fatto. Alla fine del medesimo anno uscì E La Luna Bussò, singolo in grado di rimanere tra i capisaldi della musica italiana ancora oggi. A proposito di uscite: oggi, 28 maggio 2021, è uscito per Nar International il vinile in edizione limitata del suo album Traslocando, risalente al 1982.

 

LEGGI ANCHE: Liam Gallagher è sicuro: “L’Italia è la favorita per la vittoria degli europei di calcio”

Privacy