Curiosità

Gioielli che diventano icone: la storia del bracciale Love di Cartier

Ad inventarlo fu un designer italiano, Aldo Cipullo

Chi non è mai stato abbagliato dalla vetrina di Cartier? E chi, invece, con occhio lungo ha ammirato un meraviglioso bracciale d’oro ignorandole tuttavia la storia decennale? Tra i bracciali più famosi del celebre brand di alta gioielleria (sicuramente tra i più cercati su Google) figura il modello Love, elegante, sofisticato e infinito.

La storia di questo bracciale ci porta verso la fine degli anni ’60 al cospetto di Aldo Cipullo. Ma, prima ancora di diventare il designer di Cartier, Cipullo lavorava per David Webb presso Tiffany&Co. Era il 1961 e Cipullo presentò proprio al celebre brand amato da Audrey Hepburn l’idea per un bracciale. Per la prima volta, Cipullo rappresentò i suoi Love Bracelet, due archi uniti per restituire l’idea di un solo cerchio. Tuttavia, David Webb non sembrò convinto della proposta. Cipullo non si scoraggiò. Del resto quello che può essere erbaccia per qualcuno sarà oro per qualcun altro. E, per sua fortuna, Michael Thomas – volto di Cartier – decise di dargli una possibilità.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Cartier Official (@cartier)

Cartier, la storia del celebre bracciale Love

Il bracciale Cartier che conosciamo oggi è quindi nato con l’arrivo degli anni ’70. Il sogno d Aldo Cipullo di sigillare l’amore eterno in un bracciale è diventato realtà con il supporto di Michael Thomas. Il modello originale è realizzato in oro giallo 18 carati ed è venduto con il proprio cacciavite. A cosa serve un cacciavite, vi chiedere. Ebbene è proprio questa la particolarità di questo braccialetto. Cipullo aveva pensato ad un bracciale che rappresentasse l’amore puro, per cui il bracciale andava chiuso attraverso un cacciavite insieme alla persona amata.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Cartier Official (@cartier)


Questo bracciale, nato genderless, voleva quindi rappresentare l’amore fedele, devoto, racchiuso in un semplice oggetto ovale da portare al polso. Sono trascorsi tanti anni da allora eppure il bracciale Love è ancora il più amato di Cartier. Nel corso dei decenni, il brand di alta gioielleria ha realizzato tante varianti di questo iconico bracciale, alcuni anche con l’aggiunta di diamanti preziosi.

LEGGI ANCHE: Sapete come è nato il famoso logo di Gucci? Storia e curiosità

Privacy