Cose da VipPrimo Piano

Tanti auguri Natalie Portman: i look più belli dagli esordi a oggi

L’attrice premio Oscar soffia 40 candeline

Alzi la mano chi non ha mai visto un film con Natalie Portman. Dagli esordi con Léon, nel 1994, passando da Star Wars e arrivando a Il cigno nero (che le è valso il premio Oscar), quest’attrice ha dato prova della sua versatilità cinematografica. Classe 1981, può contare su quasi trent’anni di carriera fatti di grandi successi e opportunità.

Nata a Gerusalemme e figlia unica, Natalie Portman si trasferisce da piccolissima negli Stati Uniti insieme alla famiglia. Ha iniziato a studiare danza a soli sette anni, dopodiché ha avviato una carriera da modella ma, nel 1994, arriva una proposta ghiotta: recitare nel film Leon come protagonista. Quello è stato il suo trampolino di lancio. Da quel momento, infatti, Natalie Portman non si è più fermata. Ha recitato in tantissimi film come Tutti dicono I Love You, Mars Attacks!, Star Wars: Episodio I – La minaccia fantasma, L’altra donna del Re, V per Vendetta, Brothers, Il cigno nero, Thor (e tutti i film legati al franchising), Jackie, Vox Lux, Lucy in the Sky e Avengers: Endgame.

Tantissimo cinema per Natalie Portman, ma pochissima televisione. Ha preso parte, tra le poche proposte, a due puntate dei Simpson. Ma non solo attrice, anche regista. Ha diretto un episodio di New York, I Love you e Sognare è vivere nel 2015. Nell’arco della sua carriera ha vinto due Golden Globe, uno per Closer e uno per Il cigno nero.

I look più belli di Natalie Portman, dagli esordi a oggi

Natalie Portman

Un successo sul grande schermo che l’ha poi portata ad unirsi anche al mondo della moda. Volto iconico di Miss Dior e Rouge Dior, Natalie Portman ha cambiato molti stili nel corso del tempo. Basti pensare ai primi red carpet dell’attrice, ancora acerba, che puntavano a look miminal e semplici. Ma, con il passare del tempo, si è avvicinata sempre più al mondo dell’alta moda. Ama moltissimo Dior, ma anche Valentino, Givenchy e Lanvin.

Tra gli abiti più belli che vogliamo ricordare di Natalie Portman spicca quello Gucci indossato alla Mostra del cinema di Venezia 2018: dal tocco vintage, l’abito si presenta in colore oro con una profonda scollatura ridefinita in argento e spalline imbottite (un richiamo anni ’40), con una cintura in velluto ad altezza vita. Incantevole anche l’abito Dior Couture indossato agli Oscar 2020: l’attrice ha utilizzato l’ingegno di Maria Grazia Chiuri per utilizzare il suo abbigliamento come arma di protesta. Sulla mantella nera, infatti, spiccano ricamati i nomi delle registe donne escluse dalle candidature agli Oscar. L’abito, della collezione Dior Primavera/Estate 2020, è invece realizzato in tulle con ricami dorati e con uno scollo a cuore.

Quando ha vinto l’Oscar nel 2011 come migliore attrice protagonista per Il cigno nero, ha indossato un abito porpora di Rodarte. Al festival di Cannes, nel 2015, affiancata dal marito ha indossato un bellissimo abito rosso senza spalline di Christian Dior Couture, mentre ai Golden Globe 2012 ha optato per un abito rosa shocking di Lanvin.

LEGGI ANCHE: Rosa Perrotta è incinta, ma scatena la polemica: “Non è tutto questione di gossip” [FOTO]

Privacy