Primo PianoReality Show

L’Isola dei Famosi, storica decisione: il vincitore non sarà proclamato in studio, ecco perché

Non era mai successo prima nella storia del reality

La parola chiave per la quindicesima edizione de L’Isola dei Famosi è “cambiamento”. Come abbiamo visto, infatti, il reality ha subito numerose modifiche nel corso della sua messa in onda. Di recente è stato annunciato, appunto, che la puntata, prevista per venerdì 28 maggio, non andrà in onda per l’episodio conclusivo de Il Segreto. Ora, il game show di Canale 5 si trova ad annunciare un’alta, inedita rivoluzione. E questa volta si tratta di un cambiamento epocale. Per la prima volta nella storia del reality, infatti, il vincitore non sarà proclamato in studio, nella finale prevista per il 7 giugno. Ecco perché.

L’Isola dei Famosi 15, niente proclamazione in studio per il vincitore: prima volta nella storia del reality

Iniziata ormai oltre due mesi fa, la quindicesima edizione de L’Isola dei Famosi si avvia rapidamente alla conclusione. Così come altri programmi, anche il reality condotto da Ilary Blasi e commentato in studio da Tommaso Zorzi, Iva Zanicchi e Elettra Lamborghini, ha dovuto adattarsi. Oltre a un numero ridotto di ospiti in studio, per favorire il distanziamento, pare che la produzione abbia preso un altro, storico provvedimento.

Stando a quanto trapelato, infatti, sembra ormai tutto confermato: per la prima volta in assoluto la proclamazione non avverrà in studio. Nel corso delle edizioni precedenti, condotte prima da Simona Ventura, sulla Rai, e poi da Alessia Marcuzzi, dopo il passaggio a Mediaset, siamo stati sempre abituati a quel momento topico. La conduttrice, in mezzo ai due finalisti, avrebbe alzato la mano del vincitore. L’Isola dei Famosi 15 dovrà fare a meno di tutto ciò. Ilary Blasi comunicherà il nome del vincitore a distanza: mentre lei rimarrà in studio, infatti, i finalisti non torneranno in Italia ma, come nelle altre puntate, saranno in Honduras. E, in diretta dall’Honduras, riceveranno il verdetto. In effetti, questa decisione si muove il linea con quanto abbiamo visto finora: i naufraghi, infatti, una volta usciti dal programma, non sono mai arrivati subito in studio ma hanno dovuto trascorrere un periodo di quarantena. Insomma, sarà sicuramente una finale storica.

Lorenzo Cosimi

  • Cinema e tv

    Romano, dopo la laurea triennale in Dams presso l’Università degli Studi Roma Tre, si è poi specializzato in Media, comunicazione digitale e giornalismo alla Sapienza. Ha conseguito il titolo con lode, grazie a una tesi in Teorie del cinema e dell’audiovisivo sulle diverse modalità rappresentative di serial killer realmente esistiti. Appassionato di cinema, con una predilezione per l’horror nelle sue molteplici sfaccettature, è alla ricerca costante di film e serie tv da aggiungere all’interminabile lista dei “must”. Si dedica alla produzione seriale televisiva con incursioni sui social.

Privacy