Dichiarazioni

Ligabue la drammatica confessione: “Prima della nascita di Lenny ho perso due figli”

Intervistato dal Corriere, il rocker racconta uno spaccato della sua vita privata

Siamo abituati a pensare ai protagonisti del panorama musicale nostrano come degli idoli, quasi delle entità superiori. In realtà questa non è altro che la proiezione frutto della mente di noi fan: quelli che cantano e suonano sul palco sono delle persone normalissime, con un’esperienza di vita talvolta molto simile alla nostra. Una testimonianza di ciò ci arriva da Luciano Ligabue, uno degli artisti più noti della musica italiana. Recentemente infatti il rocker nato a Correggio ha raccontato uno spaccato della propria vita privata al Corriere della Sera. In questo caso, proprio per rimarcare ciò che abbiamo detto nell’introduzione, la storia non è delle più felici.

Perché, come detto, alla fine della fiera anche un artista di rilievo come Ligabue ha vissuto delle difficoltà non di poco conto nella sua vita privata. Una delle più grandi, senza dubbio, è quella che riguarda la perdita di due figli che la sua ex moglie Donatella Messori ha dovuto affrontare in passato. Il tutto ovviamente precedentemente alla nascita del loro primogenito Lenny.

Prima la sofferenza, poi il sollievo

Fino a poche ore fa in effetti non si sapeva nulla rispetto a questa tristissima storia che Ligabue ha vissuto al fianco della sua famiglia. Senza nascondere una sana emozione a riguardo, il musicista ha detto al Corriere: “Quali sono stati i giorni più felici della mia vita? Certamente quelli della nascita dei miei figli. Lenny è nato prematuro, con parto cesareo, durante le riprese di Radiofreccia. È arrivato dopo la brutta esperienza di un paio di figli persi con la mia ex moglie. Ricordo la tensione prima e il sollievo poi”.

Nonostante la sua carriera trionfale che prosegue da ormai più di un trentennio, di fronte alla scelta tra musica e figli, Ligabue non ha alcun dubbio: “Se nella vita devo scegliere, butto dalla torre i concerti”. Insomma, anche un uomo tutto d’un pezzo come lui ha delle debolezze e qualche triste storia da raccontare. Ma tutto è bene quel che finisce bene, e Ligabue continuerà imperterrito a regalarci della splendida musica nei prossimi anni!

 

LEGGI ANCHE: Massimo Ranieri, un uomo dai mille talenti: da ragazzo fece il parcheggiatore

Privacy