Sposa trascinata all’altare: non voleva smettere di giocare con…

Per qualcuno il giorno del matrimonio è il più atteso, per qualcun altro può essere motivo d’ansia. Ma la storia della sposa trascinata all’altare è piuttosto bizzarra. La ragazza pare fosse innamoratissima del suo fidanzato ma qualcosa in quel momento attirava la sua attenzione più di ogni altra cosa; ed il fatto che fosse la chiesa gremita di gente e il suo futuro sposo ad attenderla non la faceva desistere dalla sua convinzione.

Dopo ore di suppliche, i parenti della sposa hanno dovuto letteralmente caricare la ragazza di speso e condurla in chiesa per la cerimonia nuziale. La giovane infatti non voleva smettere di giocare.

La sposa che non vuole smettere di giocare

La vicenda è avvenuta in Cina, dove va precisato che la dipendenza da videogiochi ha spesso raggiunto livelli patologici. Si parla infatti di casi finiti in tragedia o comunque dai risvolti piuttosto drammatici. Per fortuna ciò che è accaduto alla giovane futura sposa non ha avuto conseguenze tragiche, ma non è sbagliato dire che anche in questo caso si è arrivati al limite del patologico. Chi gioca ad un videogioco potrebbe forse affermare che tra le rogne più grandi c’è il sentirsi dire di dover spegnere il gioco e andare. Questo forse è quello che è successo alla giovane cinese. La ragazza si trovava in un internet café e stava giocando a League of Legends. Si trattava di un videogioco online di grande successo in Cina. Tuttavia, dopo aver giocato per ore, i parenti hanno iniziato a reclamarla; così dopo l’ennesimo rifiuto della futura sposa di recarsi alla cerimonia, lo sposo stesso l’ha trascinata di peso all’altare dove finalmente si è svolta la cerimonia. Pare però che qualcuno sia rimasto colpito talmente tanto dalla vicenda da supporre che tutto fosse stato in realtà organizzato, magari con uno specifico piano marketing.

LEGGI ANCHE: Star Russa si sposa con il figliastro: ma una FOTO indigna tutti