Sanremo 2021 annullato? Le parole degli organizzatori spaventano i fan

Sta tenendo banco in queste ore la discussione in merito al futuro del Festival di Sanremo 2021, posto in una posizione precaria dagli sviluppi sanitari di questi mesi. L’annullamento della competizione, con tutto ciò che comporterebbe in danno economico per reti televisive e sponsor, non è pensabile; eppure i dubbi sono molti, e la possibilità che la kermesse venga, se non annullata, almeno posticipata, appare concreta. Un’eventualità temuta e rigettata dai vari organi impegnati, che pure sono costretti a tenerla in considerazione.

Ariston e Comune di Sanremo discutono delle possibilità di rinviare il Festival. Ma il sindaco non ha dubbi: “Sanremo 2021 si farà regolarmente”

Solamente poche settimane fa, le ultime dichiarazioni in merito vedevano il futuro di Sanremo 2021 avvolto da una nube di pessimismo. Ne aveva parlato il proprietario del teatro Ariston, vero responsabile indiretto degli sviluppi immediati: la location non permetterebbe di rispettare le norme di sicurezza, almeno per il momento, e sarebbe pertanto a rischio. “Serve un’ampia riflessione a riguardo“, le sue parole. “Potremmo pensare di spostarlo in avanti di un paio di mesi, se la Rai potrebbe permetterlo. Ottimisticamente, a febbraio la situazione si sarà normalizzata. La terza ipotesi non voglio neanche tenerla in considerazione“.

La risposta a distanza è arrivata dal sindaco della città ligure, che in merito alla programmazione di Sanremo 2021 non sembra avere dubbi. “Una cosa è emersa chiaramente, e cioè che nessuno dubita che il Festival si svolgerà regolarmente“, ha chiarito Alberto Biancheri, tagliando corto alle polemiche. “E avrà luogo nell’unico posto in cui ciò sarà possibile, cioè qui a Sanremo. Questi sono i nostri punti di partenza”. Filtra dunque ottimismo, e se il rispetto della data sembra assicurato, il dibattito non potrà ora che concentrarsi sulle location.

LEGGI ANCHE Morgan, retroscena Sanremo a Vieni da Me: “Dietro le quinte con Fiorello…”