Renato Zero e la proposta: “Spostiamo la Capitale a Torino”

Provocatore oltre che artista e cantante, Renato Zero ha proposto di spostare a Torino la capitale d’Italia. Ecco le sue dichiarazioni.

Renato Zero: “Torino capitale d’Italia” 

Nelle ultime ore circola sul web la dichiarazione di Renato Zero che ai microfoni di Radio Radio propone di spostare ancora una volta la capitale d’Italia da Roma a Torino:

Se ne andassero tutti a Torino che è una città meravigliosa, dove si lavora, è operosa, è piena di spunti per poter riflettere e c’è un’aria meravigliosa. Roma venisse riconsegnata al turismo, al patrimonio culturale, ai musei e a tutto il resto.

Perchè il cantante sposterebbe la Capitale d’Italia

Nessun odio verso la città di Roma, attualmente capitale d’Itaia, ma tutto il contrario. Oltre alle belle parole spese per il capoluogo piemontese, infatti, Renato Zero ha mostrato una grande attenzione per la sua Roma, a cui essere il centro della politica non fa bene:

Sai che vuol dire avere i politici nel centro di Roma? Tutto questo via vai di macchinette blu, bianche e mimetizzati? Sai quello che comporta ai Romani? Sai che io ho la residenza in centro e per andare in centro devo pagare un quantum all’anno per potere andare a casa mia? Ma ti rendi conto che devo mangiare pane e scarpe di Prada perché non c’è neanche un servizio in cui uno si possa rifocillare?

Quel che lamenta Renato Zero, d’altronde sono problematiche già sollevate in altre occasioni dai cittadini di Roma. Le sue considerazioni lo hanno portato alla fine ad avanzare la sua proposta:

Se domani partisse una petizione per trasferire la Capitale a Torino io firmerei subito. Anzi lo firmo subito. Datemi un foglio: “Torino capitale d’Italia e sede del Governo. Roma capitale della cristianità. Firmato Renato Fiacchini”.

LEGGI ANCHE: Amedeo Minghi canta al Senato: il [VIDEO] di “trottolino amoroso” è virale

Loading...