Lino Guanciale, l’incredibile confessione: “Io e la mia fidanzata vittime di bullismo”

Lino Guanciale è uno dei volti più amati delle fiction firmate Rai. Adesso, però, ha voluto sfogarsi in un lungo post contro chi fa del “bullismo” nei suoi confronti. Ecco cosa ha detto.

Lino Guanciale, sfogo sui social: “Vittima di stalking

Lino Guanciale è un attore amatissimo dal pubblico, che lo segue da anni in tutti i suoi successi firmati Rai. Alle prese con la nuova fiction Il commissario Ricciardi, l’attore ha approfittato di una pausa sul set per registrare un lungo messaggio video che poi ha deciso di postare su Instagram .

Il tema del video-messaggio sono gli attacchi di bullismo virtuale che continua a ricevere con la nuova fidanzata Antonella Liuzzi.

Loading...
Загрузка...

Gli insulti hanno iniziato a piovere fin da sabato scorso, quando Lino Guanciale ha postato sui social una foto di un bacio con la fidanzata in occasione  de La giornata mondiale del bacio. In realtà, va detto, che entrambi vengono sommersi di insulti già da qualche mese.

Le parole dell’attore contro i profili fake

Lino Guanciale, allora, ha deciso di pubblicare in un post tutta la verità sugli attacchi di stalking e bullismo virtuale che lui e la sua compagna stanno subendo in continuazione. Ecco un estratto del lungo post dell’attore:

Sabato ho postato la foto di un bacio tra me e la mia compagna, Antonella, perché delle volte si agisce di istinto e non credo ci sia nulla di male ad aprirsi. Siamo molto felici dei tanti like e dei tanti commenti positivi che ci sono arrivati, meno di quelli meno carini, ma d’altra parte ognuno ha diritto a pensare quello che vuole. Quello che veramente è inaccettabile sono gli insulti. Io e Antonella stiamo subendo da qualche mese la pressione prossima allo stalking di alcuni account falsi che tentano di screditarci entrambi, questo ovviamente non è accettabile e non lo accetterebbe nessuno. Io ovviamente ho le spalle abbastanza larghe per potermi difendere, il mio pensiero va a chi invece queste possibilità non le ha. Mai come oggi riesco a mettermi nei panni di tutti coloro che subiscono il bullismo, la persecuzione sui social da parte di persone, che non rendendosi conto che a partire dalle proprie tastiere, dai propri desk, quello che fanno hanno delle ripercussioni reali. Mi sento in questo momento, soprattutto a chi è più piccolo, di dare un consiglio sulla base della mia esperienza: non bisogna aver paura di chiedere aiuto a tutti, dai genitori ai professori, alla polizia postale, il cui staff è composto da persone molto competenti, scrupolose. Quello che conta è riprendersi la propria vita e i propri spazi!

LEGGI ANCHE: Lady Diana e Carlo prima delle nozze: chiamato il ginecologo per evitare lo scandalo

Загрузка...