Ciao Darwin chiude? Paolo Bonolis denunciato dagli animalisti. Ecco le ultime indiscrezioni

Il programma condotto da Paolo Bonolis su Canale 5, Ciao Darwin 8, chiude? Secondo le ultime indiscrezioni il conduttore dello show in onda il venerdì sera sulla rete ammiraglia Mediaset, è stato denunciato dagli animalisti, a causa di alcune scorrettezze individuate nei confronti di alcuni animali presenti nelle trasmissione. Nello specifico i difensori dei diritti degli animali, non avrebbero gradito il modo in cui sono stati trattati alcuni maiali, durante il corso dell’ultima messa in onda di Ciao Darwin.

Lo scorso venerdì 22 marzo 2019, nella prima serata di Canale 5 è andata in onda la seconda puntata dello show condotto da Paolo Bonolis e dalla fedele spalla destra, il maestro Luca Laurenti. Ed anche in quest’occasione la trasmissione ha raggiunto il record d’ascolti, battendo la concorrenza su Rai 1, della Corrida condotta da Carlo Conti. Tuttavia però nelle ultime ore è giunta una notizia che potrebbe mettere in serie difficoltà le prossime messe in onda di Ciao Darwin

Guai per Ciao Darwin

Secondo recentissime indiscrezioni, la programmazione di Ciao Darwin, potrebbe essere messa a rischio a causa di un’incalzante polemica. A quanto pare le associazione animalisti hanno mosso una protesta contro il programma, decidendo di denunciare Paolo Bonolis e tutti gli autori della trasmissione. Secondo gli animalisti, nel corso della messa in onda si sarebbe assistito ad alcuni maltrattamenti a danno di alcuni maiali. Gli animali in questione infatti, sono stati protagonisti della prova di coraggio. I maiali erano rinchiusi all’interno di un recinto e i concorrenti dovevano trovare alcuni oggetti.

Il messaggio degli animalisti

Le associazioni che si muovono a difesa degli animali, hanno infatti dichiarato in una nota: “Vedere animali terrorizzati e umiliati per giochi assurdi non lo possiamo più accettare“. A questo punto sembra che l’associazione, abbia deciso di denunciare il conduttore capitolino e il suo team per l’utilizzo di animali del programma del venerdì sera di Canale 5. Secondo quanto giunto da alcune fonti, sul sito della nota associazione, sarebbe comparso il seguente messaggio: “Nella scorsa puntata del 22 marzo dei poveri maiali sono stati messi alla gogna, spaventati, terrorizzati tra le luci dei riflettori e le urla isteriche dei concorrenti”. La nota prosegue poi: ” Animali fatti passare dal conduttore come ‘maiali selvatici’ quindi potenzialmente pericolosi. Oltre all’ignoranza galoppante, da segnalare un maialino impaurito con la bocca legata”. 

La denuncia a Ciao Darwin

La nota si conclude poi affermando: ” I poveri maiali sono già condannati a vivere in prigionia dalla loro nascita. Desinati ad essere squartati, momentaneamente vengono allontanati dal lager e gettati tra luci e rumori stressanti in situazioni allucinanti, come quella che abbiamo purtroppo assistito”. Gli animalisti hanno inoltre tenuto a ricordare che già in passato il programma aveva ricevuto avvertimenti e proteste da parte delle associazioni animaliste. A questo punto non resta che aspettare come procederà la vicenda. In tanto per oggi lunedì 25 marzo è atteso l’arrivo ufficiale della denuncia. Aspetteremo di vedere come risponderanno alle accuse, Paolo Bonolis e gli autori di Ciao Darwin

Comments

commenti