Ciao Darwin 2019, svelati i capitani dei prossimi episodi

Dopo il buon debutto degli scorsi giorni, Ciao Darwin 2019 è finalmente pronto a ripartire per una nuova stagione. Lo storico show, alfiere del “trash” tanto amato dagli italiani, è giunto ormai alla sua ottava edizione in più di vent’anni di vita. Lanciato nel lontano 1998, negli ultimi due decenni è partito e tornato più forte, sempre sotto la conduzione di Paolo Bonolis. E sempre Paolo Bonolis è tornato alla guida per questo Ciao Darwin 2019, che insieme a Luca Laurenti ha rilanciato lo scorso venerdì. Il primo episodio è stato un prevedibile successo, confermando l’entusiasmo del pubblico nei confronti della trasmissione. Enzo Miccio e Lisa Fusco hanno rappresentato i due capitani delle squadre, ma i due rimangono solo il primo tassello del programma. Ciao Darwin 2019, come sempre, vedrà una coppia di vip “sfidarsi” alla guida di due distinte categorie umane. E i partecipanti dei prossimi due episodi sono già stati svelati.

Ecco chi capitanerà le squadre concorrenti nelle prossime due puntate di Ciao Darwin 2019

La seconda puntata di Ciao Darwin 2019, come già annunciato in precedenza, vedrà contrapposti i Gay Pride contro i Family Day. Un episodio controverso già prima della messa in onda, che secondo quanto rivelato porterà in studio Vladimir Luxuria e il cantante Povia. Come se non bastasse, le prime indiscrezioni hanno rivelato anche i partecipanti del terzo episodio del programma. Tra due venerdì, a sfidarsi saranno le Cime (persone acculturate) e le Rape (gente meno sveglia). A rappresentare gli schieramenti della terza puntata di Ciao Darwin 2019 saranno chiamati rispettivamente Umberto Broccoli e Carmen Di Pietro. Broccoli è un autore televisivo e archeologo di grande fama, attivo anche politicamente a Roma; la Di Pietro non ha bisogno di presentazioni, showgirl celeberrima con tre decenni di attività alle spalle. I prossimi episodi di Ciao Darwin andranno in onda regolarmente in prima serata, di venerdì, su Canale 5.

Paolo Bonolis racconta le “Terre Desolate” di Ciao Darwin 2019

Le terre desolate sono ciò che oggi vediamo attorno a noi”, ha spiegato Bonolis in merito al sottotitolo di Ciao Darwin 2019. “Territori sociali e interiori desolati. Lo racconteremo in maniera ludica e giocosa. Non trash: secondo me una persona è trash quando si comporta in questa maniera, non quando lo mostra per intrattenere“. Ma in cosa divergerà la nuova serie rispetto alle precedenti edizioni? “Avremo una Madre Natura diversa ogni episodio“, spiega il presentatore. “Sarà il simbolo della natura che secolo dopo secolo abbiamo devastato”. Prima dell’episodio di lancio andrà in onda uno speciale che racconterà come è nata l’idea e cosa rappresenta. E Luca LaurentiNon potrà mancarenonostante le voci: “Lui è un cataclisma al quale cerco di sopravvivere da 32 anni“.

Ciao Darwin 2019 ha debuttato come detto in prima serata su Canale 5, casa naturale del programma. La seconda puntata, in onda tra una settimana, vedrà una discutissima sfida Gay Pride (guidata da Vladimir Luxuria) contro Family Day (con Povia al comando). Si preannuncia il  ritorno, per quanto smentito, del “trash” autoironico tanto amato dagli italiani. Come anticipato, il programma sarà aperto da un documentario celebrativo in onda il 14 marzo.

Comments

commenti