Flavio Insinna, insulto al pubblico da casa: la nuova gaffe gela lo studio

Flavio Insinna, nuova gaffe del conduttore. Ormai a L’eredità Il pubblico ha imparato una cosa: non solo solamente i concorrenti a sbagliare. Anche il presentatore, infatti, regala delle gaffe irrimediabili che generano una polemica dopo l’altra. Quella andata in onda nella puntata di lunedì 19 novembre ha fatto infuriare il pubblico, che si è sentito preso in giro dallo stesso Insinna. Quest’ultimo ha dato ai telespettatori il numero di telefono per un ipotetico intervento del pubblico da casa. Poi ha aggiunto: “I centralini sono già intasati, subito dopo aver dato il numero”.

Peccato che la trasmissione sia registrata, quindi è impossibile coinvolgere il pubblico da casa”! Ecco perchè il pubblico si è stranito di fronte alla battuta, sentendosi preso in giro. I commenti sui social sono arrivati copiosi: c’è chi se l’è presa con Insinna, chi ha persino messo in dubbio l’autenticità del programma (senza capire che si trattava solamente di una battuta), chi ha capito la battuta ma è restato lo stesso molto freddo. Sebbene molto meno grave degli altri di cui si è reso protagonista, lo scivolone di Insinna non è stato affatto gradito. Per questo motivo è tornata a farsi avanti l’ipotesi di una sostituzione del conduttore. A prendere il suo posto potrebbe arrivare Amadeus, che ha già condotto L’eredità in passato, oppure Marco Liorni, che sta riscuotendo molti consensi col suo nuovo programma Italia Sì.

Flavio Insinna in carcere

Flavio Insinna andrà a finire in carcere. Non per aver commesso un delitto bensì per una buona causa. Dal 1˚ dicembre 2018, infatti, il conduttore de L’Eredità sarà impegnato a teatro. Insinna sarà protagonista al Teatro Stabile d’Abruzzo diretto da Simone Cristicchi con un nuovo progetto dal nome Cento lettere. Dalle sbarre alle stelle. Flavio Insinna reciterà in un carcere insieme a 10 detenuti di Pescara. Il conduttore avrà il ruolo di voce narrante in un testo tratto dal libro di Attilio Frasca. L’uomo, finito in carcere per omicidio, per 10 anni ha scritto delle lettere al regista della Rai, Fabio Masi.

Загрузка...

Bufera a L’Eredità: “Tutto truccato”

Continua la bufera a L’Eredità. Questa volta l’accusa è davvero scioccante e peserà sulla testa di Flavio Insinna. Dopo le mille gaffe che hanno reso protagonista il conduttore, il gioco è accusato di essere truccato. A lanciare l’allarme sono gli utenti del web, i quali hanno aperto un caso: quello del gong. Ma cos’è successo in puntata? A finire sotto accusa è il funzionamento del cronometro con cui viene misurato il tempo a disposizione per le risposte dei concorrenti. Un uso alquanto anomalo, troppo lento per alcuni e non funzionate per altri. C’è chi su Twitter afferma: “Avete rotto le scatole con sta storia, il cronometro lo fate funzionare alla c**** di cane”, oppure “Tempo truccato… rispondono e continua a scorrere”. In particolare è stata una risposta ad indignare i telespettatori. La concorrente sembra che abbia dato la risposta giusta, ossia ‘cuore’, prima del famoso gong. Eppure non le è stata riconosciuta come valida. Sarà vero?

Photo credits Facebook

Comments

commenti

Загрузка...