Jared Leto vuole un film prequel di “House of Gucci”

L'attore, che nel film su Patrizia Reggiani interpreta Paolo Gucci, ha spiegato di voler continuare a recitare al fianco di Al Pacino e ha persino in mente un titolo per il film prequel

Nonostante House of Gucci sia già arrivato in sala, catturando l’interesse del pubblico e guadagnandosi anche le prime nomination, Jared Leto non sembra essere ancora soddisfatto di quanto realizzato finora. Anzi, l’attore vorrebbe un film prequel soltanto per avere la possibilità di recitare ancora una volta al fianco di Al Pacino. Completamente innamorato del Gucciverse, l’attore – che molto presto tornerà in sala con Morbius – vorrebbe quindi girare un altro film con Ridley Scott. “Mi piacerebbe fare un prequel di House of Gucci“, ha raccontato a The Jess Cagle Show. Jared Leto ha spiegato che i momenti più preziosi sul set sono stati quelli trascorsi in compagnia di Al Pacino, motivo per cui gli piacerebbe tornare a lavorare al suo fianco. E a dirla tutta Jared Leto ha persino in mente un titolo per l’eventuale prequel: “Potremmo chiamarlo ‘Just the Two of Us‘”.

Jared Leto e il legame con Al Pacino sul set di House of Gucci

In House of Gucci, Jared Leto ha interpretato Paolo, il figlio di Aldo (il personaggio assegnato ad Al Pacino), un aspirante stilista emarginato dalla famiglia. L’attore custodisce un bel ricordo dell’esperienza con Al Pacino, che ha definito “generoso, aperto e gentile“.

Cogliendo la palla al balzo, il testimonial di Gucci ha raccontato di un piccolo scherzo organizzato sul set del film per Al Pacino. “Il primo giorno sul set non sapeva che fossi io, così sono andato da lui e l’ho salutato. Mi ha respinto, pensando che fossi solo uno strano italiano che stava cercando di attaccare bottone o di ottenere un autografo. A quel punto almeno due o tre persone hanno cercato di parlargli e gli hanno spiegato: «Quello è Paolo, è Jared». A quel punto si è ricreduto dicendomi: «Figlio mio, figlio mio» accasciandosi a terra. Era sbalordito. Quell’episodio è stato un regalo bellissimo, mi ha donato molta fiducia. Se Al può credere in questo ragazzo, tutti possono farlo. All’inizio per me è stata una spinta di fiducia e ho adorato lavorare con lui“.


L’interpretazione di Paolo Gucci nel film gli ha permesso di ottenere diverse nomination, sia ai Critics’ Choice Awards che agli Screen Actors Guild Awards. In merito al suo personaggio, l’attore ha spiegato: “Ho subito visto Paolo come un sognatore, la pecora nera della famiglia, qualcuno che non ha mai avuto voce in capitolo. Per me è stata un’esperienza davvero intensa e meravigliosa: collaborativa, creativa, piena di rischi e ricompense, semplicemente speciale“. Come il mondo intero sa, House of Gucci è ispirato alla storia vera di Patrizia Reggiani, la moglie di Maurizio Gucci accusata di aver commissionato il suo omicidio. Ad interpretarla sul grande schermo è stata Lady Gaga.

LEGGI ANCHE: Red Notice ottiene il rinnovo per ben due film sequel su Netflix

Exit mobile version