Primo PianoRoyal Gossip

Il principe Carlo arriva alle Barbados per traghettare il paese alla nuova repubblica

La regina Elisabetta non potrà presenziare alla storica cerimonia per i noti problemi di salute

Le Barbados diventeranno domani una repubblica. E per questo motivo, domenica il principe Carlo è arrivato sul posto per il passaggio di consegne. La regina Elisabetta, infatti, non sarà più a Capo dello Stato, mentre Dame Sandra Mason presterà giuramento come primo presidente delle neonata repubblica. Il regno della Sovrana in questi luoghi terminerà ufficialmente martedì, ma a causa dei recenti problemi di salute, sul posto si è recato il figlio maggiore.

Il principe Carlo alle Barbados al posto della regina Elisabetta

Quando sarà re, il principe Carlo non avrà il piacere di annoverare le Barbados nell’ampio Commonwealth. Ed è probabilmente simbolico che sia proprio lui a presenziare alla transizione di questo stato che lascia per sempre il regno di Elisabetta II. Lo stato, infatti, ha scelto la repubblica e, per tale motivo, proprio Carlo è atterrato alle Barbados la scorsa notte in vista di una cerimonia storica che rimuoverà sua madre, la regina Elisabetta, dalla carica di capo di stato dopo 55 anni.

A causa dei problemi di salute, però, la Sovrana non è stata in grado di recarsi personalmente sul luogo. D’altronde, già da anni non compie più viaggio che prevedono molte ore di volo. La cerimonia ufficiale avverrà martedì, un giorno speciale in cui ricorre l’anniversario dell’indipendenza dalla Gran Bretagna nel 1966. L’isola caraibica diventerà la più giovane repubblica del mondo governata da Dame Sandra Mason.

Come saranno i rapporti con le Barbados nel futuro

Il principe Carlo è giunto a bordo di un jet ministeriale Voyager nella tarda serata di ieri e ha ricevuto una calorosa accoglienza da parte del partito diplomatico guidato dall’alto commissario britannico alle Barbados, Scott Furssedonn-Wood. Il primo ministro delle Barbados Mia Motley e i capi militari hanno sfilato su un tappeto rosso e si sono presentati al principe. Nel gruppo di benvenuto anche la Guardia d’Onore e una banda militare. E non è mancato il saluto con 21 colpi di cannone per celebrare il suo arrivo. Una calorosa accoglienza, dunque, che lascia uno spiraglio aperto a relazioni aperte e cordiali tra i due paesi. Come riporta il Daily Mail, infatti, il principe Carlo terrà un discorso in cui evidenzierà gli obiettivi condivisi e i legami duraturi tra Barbados e il Regno Unito.

Le Barbados, infatti, rimarranno parte del Commonwealth delle Nazioni, pur mantenendo la loro indipendenza. Carlo riceverà anche la Freedom of Barbados, assegnata per il servizio straordinario al paese. Ma sono attese anche manifestazioni con alcuni Bajan che chiedono scuse e risarcimenti alla monarchia e al governo britannico per la schiavitù. Nel paese c’è anche agitazione per il fatto che la questione non sia stata sottoposta a un regolare referendum. La regina Elisabetta è il Capo di Stato delle Barbados da quando è diventata indipendente nel 1966, ma la questione repubblicana è stata discussa a livello nazionale nei decenni successivi con un processo che ha avuto inizio nel 1998.

LEGGI ANCHE: Le email del principe Andrea al principe Alberto per aprire una ‘banca per super-ricchi a Monaco’

Roberta Gerboni

Beauty & Royal affairs

Siciliana, vive a Roma. Appassionata di scrittura e giornalismo fin da giovane, inizia il proprio percorso in redazione a 17 anni, occupandosi di cultura e attualità. Per tre anni redattore del Corriere di Gela, si è dedicata alla redazione di articoli per varie testate online.
Laurea Magistrale con Lode in Lettere Classiche all' Università degli Studi di Siena, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere a Catania.
Appassionata di salute, bellezza e delle vite dei reali di tutto il mondo.

Privacy