Cose da VipPrimo Piano

Ethan Torchio, un infanzia sul set cinematografico fino al successo con i Maneskin

Per il batterista gli ultimi anni sono stati parecchio intensi, ma hanno portato parecchie soddisfazioni

Sei anni fa suonava tra le strade di Roma in cerca di successo e oggi Ethan Torchio, il batterista dei Maneskin, si ritrova a calcare i palcoscenici più importanti a livello mondiale. Un epilogo che forse nemmeno lui si sarebbe mai aspettato, ma è stato un obiettivo parecchio sudato e voluto da lui e tutto il resto della rock-band. Il suo percorso artistico inizia fin da quando era poco più che un bambino. Avendo un padre regista, la sua infanzia la passa prettamente sul set e inizia fin da piccolo a prendere lezioni di musica. Ed è proprio in quel momento che è nata la sua passione per la batteria e, con il tempo, ha maturato l’amore per il rock.

Ethan Torchio: dal primo incontro social con i Maneskin agli Eurovision

Il successo per lui arriva solo quando è poco più che adolescente. Nel 2015, infatti, i Maneskin possono dirsi formati. Sono stati Thomas Raggi e Victoria De Angelis a formare per primi il gruppo, al quale poi si sono aggiunti Damiano David ed Ethan Torchio, trovati per caso tramite un annuncio su Facebook. Chi si sarebbe mai aspettato che da un incontro casuale sui social sarebbe poi nata la band che oggi tutti conosciamo. La popolarità arriva però solo qualche anno più tardi, nel 2017, quando il gruppo musicale passa le selezioni di X Factor. Manuel Agnelli decide di dare una chance ai quattro giovani romani, che con il suo aiuto riescono ad arrivare fino in finale classificandosi al secondo posto sul podio. Da lì la scalata al successo.

Dopo diversi singoli e qualche album, per Ethan Torchio e i Maneskin arriva la volta del palco dell’Ariston, decidendo di partecipare al Festival di Sanremo. “Il rock è tornato“, hanno scritto molte testate giornalistiche dopo l’avvento nella rock-band al teatro dell’Ariston. Il gruppo riesce prima a vincere in Italia e poi finisce dritto in gara agli Eurovision Song Contest. Un’occasione d’oro per quei quattro ragazzi che fino a qualche anno prima cantavano a Via del Corso a Roma. E anche qui hanno la meglio. I Maneskin portano l’Italia alla vittoria con Zitti e buoni dopo più di vent’anni dall’ultima vincita.

Uno stile inconfondibile quello del batterista: l’elemento che dà il là, quello che detta il tempo. Quel trucco così accentuato, poi,  che è quasi un simbolo di protesta e anticonformismo, ma che piace tanto al pubblico. Passa per essere il più bello, con quei tratti così esotici, Ethan Torchio. Oggi, 8 ottobre, compie 21 anni. La redazione di VelvetMAG si unisce alle fan urlanti nel mondo.

LEGGI ANCHE: Greta Scarano, dal “no” al “si”: l’attrice sposa il regista Sydney Sibilia [FOTO]

Chiara Scioni

  • Intrattenimento & Cronaca rosa

    Romana, esperta di logistica con la passione per il canto, motivo per cui è un'appassionata di talent show. Dai blog locali che fin da giovanissima frequenta per coltivare la passione della scrittura. Sceglie la facoltà di Lingue e Culture Straniere presso l’Università di RomaTre per approfondire alcuni ambiti multiculturali che l'appassionano del mondo anglosassone e latino. Predilige la cronaca rosa, infatti è una delle curatrici del blog di VelvetMAG dedicato ai VIP www.velvetgossip.it, ma non disdegna moda, Tv e intrattenimento.

Privacy