Detto da loroPrimo Piano

Phoebe Dynevor di Bridgerton: “Ho paura di fallire, vivo con l’ansia”

La giovane attrice ha ottenuto un'incredibile quanto inatteso successo con la serie TV di Shondaland e ha raccontato il peso spaventoso della fama

La fama può giocare brutti scherzi e Phoebe Dynevor l’ha assaporato sulla propria pelle. L’attrice ha ottenuto un’importante notorietà con Bridgerton, la fortunata serie televisiva di Shondaland approdata lo scorso dicembre su Netflix e già rinnovata per altre tre stagioni. La Dynevor ha interpretato la protagonista del primo capitolo, Daphne, impegnata in una travagliata storia d’amore con il Duca di Hastings. Ma, ora che la seconda stagione sposterà il focus su una nuova coppia, Phoebe Dynevor può concentrarsi anche su altro. L’abbiamo già ammirata come beauty ambassador di Charlotte Tilbury e presto arriverà anche al cinema con The Colour Room.

Phoebe Dynevor e la paura di fallire: “Ho un terapista che mi segue

Eppure tutta questa fama ha un costo. La giovane attrice di Bridgerton, protagonista della copertina di novembre di Harper’s Bazaar US, ha spiegato come affrontare il peso del successo e di come questo sortisca effetti poco piacevoli su mente e corpo. “Penso che nessuno sappia come gestirlo. Mi preoccupo di tutto. Sono piena di ansia. Ho paura di fallire, deludere qualcuno, contraddirmi. Realizzi cosa significa per la tua salute mentale essere sotto gli occhi di tutti. Per cui medito, ho un terapista che mi segue, cammino tutti i giorni. Ci sono cose che faccio per radicarmi, perché al momento è tutto piuttosto frenetico“.

 

View this post on Instagram

 

Un post condiviso da PD 🌗 (@phoebedynevor)


Per Phoebe Dynevor, la fama è stata sempre una costante essendo figlia d’arte (sua mamma è l’attrice di soap Sally Dynevor). Eppure, con il successo (forse in parte anche inaspettato) di Bridgerton, la sua popolarità l’ha messa nella condizione di dover valutare ogni singolo passo: “Gli alti possono essere davvero alti così come i bassi possono essere davvero bassi. Bisogna trovare quella via di mezzo e concentrarsi. È davvero importante per me e per la mia sanità mentale lavorare su progetti che amo e sviluppare personaggi che penso siano davvero interessanti, è questo che mi entusiasma di più”.

Phoebe Dynevor

Riguardo il successo della serie Shondaland, Phoebe Dynevor ha creduto fino alla fine che si trattasse di un altro buco nell’acqua. “Pensavo che fosse un progetto come un altro, pensavo che non sarebbe importato a nessuno. Eravamo tutti in isolamento, bloccati a casa e nulla è cambiato. Poi, quando abbiamo iniziato ad uscire di casa, ho capito. C’erano fotografi dappertutto, era spaventoso. Ho capito in quel momento che se uscivo di casa in pigiama, qualcuno avrebbe immortalato il momento“.

LEGGI ANCHE: Denny Mendez in “Pole Position”: su Sky arrivano le eccellenze [FOTO]

Cristina Migliaccio

Moda, Lifestyle & Glamour

Nata ad Ischia, ha studiato a Salerno dove ora vive Editoria e pubblicistica. Ha vissuto quattro anni a Roma diventando giornalista pubblicista.
Appassionata di libri e di tutte le dinamiche dell'intrattenimento televisivo, soprattutto riguardo le serie TV. Si occupa di Moda, analizzando nel dettaglio i red carpet e le tendenze. Sul blog www.velvetgossip.it di VelvetMAG è curatrice di curiosità ignote ai più.

Privacy