Detto da loroPrimo Piano

I Rolling Stones sul palco dopo la morte di Charlie Watts: “Questa notte siamo commossi”

Dopo la scomparsa dello storico batterista e co-fondatore della band, gli Stones tornano sul palco e omaggiano l'amico

I Rolling Stones per la prima volta senza Charlie Watts. È successo in occasione di uno spettacolo privato andato in scena lo scorso lunedì sera: la prima volta sul palco senza lo storico batterista e co-fondatore della band, scomparso il 24 agosto.

Forse un modo per rodare il gruppo dopo il lutto, e concedersi un attimo d’informalità prima di tornare in scena ufficialmente con il No Filter tour. La prima volta dei Rolling Stones senza Charlie Watts è stata lunedì sera, in occasione di un evento privato al Gillette Stadium di Foxboro, Massachusetts. Un evento doloroso e, ovviamente, segnato dal ricordo e dall’assenza dell’amico storico, che ha visto anche il debutto del batterista Steve Jordan.

È paradossale come una riorganizzazione interna della band già prevista per il tour (dal momento che Watts aveva dovuto chiamarsi fuori per motivi di salute), si sia trasformata nel giro di poche settimane nell’addio definitivo allo storico batterista del gruppo. “Per una volta dovrò restare fermo almeno per un po’. Sto lavorando duro per rimettermi completamente in forma” aveva dichiarato Watts i primi di agosto, annunciando che a sostituirlo sarebbe stato l’amico Steve Jordan. Poi il lutto improvviso, nonostante le condizioni di salute non fossero ottime.

Il concerto privato dei Rolling Stones per dire addio a Charlie Watts

Ad organizzare il primo evento degli Stones senza il componente storico della band è stato il proprietario dei New England Patriots, Robert Kraft.  Il concerto privato si è trasformato anche in un’occasione per salutare e omaggiare l’amico proprio lì dove tutto è iniziato: sul palco, suonando insieme. “Questo è il primo spettacolo del nostro tour 2021, quindi questo è tutto, questo è il provino” ha dichiarato Mick Jagger, in un discorso pronunciato durante lo spettacolo e pubblicato poi su Twitter. “Devo dire però che a questo punto è una notte un po’ commovente per noi perché è il nostro primo tour in 59 anni che facciamo senza il nostro adorabile Charlie Watts. Ci manca tanto Charlie. Ci manca come band, ci manca come amico, dentro e fuori dal palco”.

A concludere la dedica di Jagger a nome di tutta la band, c’è stato anche un brindisi. E poi le parole finali: Abbiamo così tanti ricordi di Charlie, e sono sicuro che anche alcuni di voi che ci hanno visto prima hanno ricordi di Charlie. Spero che lo ricorderete come facciamo noi. Quindi vorremmo dedicargli questo spettacolo. Beviamo qualcosa: brindiamo a Charlie!”.

LEGGI ANCHE: Rolling Stones, Charlie Watts rinuncia al tour: “Mi sostituirà il mio amico Steve Jordan”

Privacy