Perché Grace Kelly ebbe due anelli di fidanzamento: storia e curiosità

Il principe Ranieri ne acquistò due, in due momenti diversi

Tutti la conoscono più comunemente come la Grace di Monaco e, rispettando il suo titolo nobiliare, non dovrebbe stupire che, per le nozze, Grace Kelly ottenne non uno, ma ben due anelli di fidanzamento da parte del principe Ranieri. Una scelta sicuramente particolare e poco tradizionale, che a distanza di tanti anni ancora affascina, soprattutto sul perché di un simile gesto.

Che Grace Kelly avesse bisogno di una doppia promessa per credere più fermamente nell’amore del principe? Poco probabile. Fatto sta che la principessa di Monaco non ha mai lasciato i suoi anelli chiusi in un portagioie, anzi, li ha sempre indossati insieme.

Perché Grace Kelly aveva due anelli di fidanzamento: la storia

Per scoprire perché il principe Ranieri regalò due anelli di fidanzamento a Grace Kelly dobbiamo tornare negli anni ’50, nel periodo in cui i due si conobbero. Ciò avvenne durante le riprese del film Caccia al ladro di Alfred Hitchcock. Il principe Ranieri si innamorò subito dell’attrice e non volle aspettare troppo per avanzare la sua proposta di matrimonio. Tuttavia, poco certo della sua risposta, pensò bene di portare con sé un anello più umile, firmato Cartier. Inutile dire che Grace Kelly non rifiutò, anzi, accettò subito e infilò immediatamente quell’anello al dito.


Rispetto al secondo, il primo anello era composto da rubini e diamanti che riprendevano il colore della bandiera del principato di Monaco. La storia del secondo anello di fidanzamento è ancora avvolto da un alone di mistero. Grace Kelly lo indossò durante le riprese del suo ultimo film, High Society. Secondo alcune voci dell’epoca, fu il principe Ranieri ad acquistare quell’anello di scena, sempre firmato Cartier, e composto da un diamante da 10 carati. Altri, invece, sostengono che il principe avesse sin dall’inizio avuto l’intenzione di acquistare un secondo anello più imponente. Grace Kelly, dal suo canto, amò entrambi gli anelli e decise di indossarli contemporaneamente, senza fare un torto a nessuno. Del resto, la principessa di Monaco era profondamente innamorata della gioielleria di Cartier, quindi perché rinunciare a uno dei due?

LEGGI ANCHE: La storia delle perle amatissime da Coco Chanel

Exit mobile version