Cose da VipPrimo Piano

È morto Michele Merlo, ex cantante di Amici: aveva 28 anni

Il cantante purtroppo non ce l'ha fatta

Purtroppo Michele Merlo non ce l’ha fatta. Il giovane cantante, famoso per la sua partecipazione ad Amici e X Factor, si è spento poco fa all’età di 28 anni. Nella notte tra giovedì e venerdì era stato colpito da un’emorragia cerebrale a causa di una leucemia fulminante. Ricoverato nell’Ospedale Maggiore di Bologna da giorni, purtroppo non ce l’ha fatta. Il giovane aveva subito un intervento chirurgico molto impegnativo, ma non c’è stato nulla da fare. Le sue condizioni di salute, ormai, erano troppo gravi.

Michele Merlo non ce l’ha fatta, l’ex allievo di Amici è morto all’età di 28 anni

La notizia del suo ricovero aveva scosso i social negli ultimi giorni. Michele Merlo, infatti, è stato portato in ospedale in condizioni preoccupanti a causa di un’emorragia cerebrale. Immediati sono stati i messaggi di supporto, sia dagli ex allievi del talent che da colleghi. In molti speravano in una ripresa improvvisa ma, purtroppo, oggi ci troviamo a dover fare i conti con la realtà. Il giovane si è spento ieri, domenica 6 giugno, in tarda sera.

Entrato nella scuola di Amici come Mike Bird nell’edizione andata in onda nel 2017, si è distinto fin da subito per la sua personalità. Una volta uscito dal talent aveva deciso di cambiare il suo nome d’arte in Cinemaboy per tornare poi, nel corso del 2019, al suo nome di battesimo Michele Merlo, con cui ha inciso il suo album Cuori Stupidi. E proprio il profilo Instagram del talent, condotto da Maria De Filippi, nelle ultime ore gli aveva dedicato un pensiero, augurandogli pronta guarigione. Solo cinque giorni fa, il cantante aveva pubblicato un’ultima foto di un tramonto sul proprio profilo social, con poche parole: “Vorrei un tramonto ma mi esplode la gola e la testa dal male. Rimedi?” Nonostante siano passati pochi giorni, sembra ormai una vita fa.

Lorenzo Cosimi

  • Cinema e tv

    Romano, dopo la laurea triennale in Dams presso l’Università degli Studi Roma Tre, si è poi specializzato in Media, comunicazione digitale e giornalismo alla Sapienza. Ha conseguito il titolo con lode, grazie a una tesi in Teorie del cinema e dell’audiovisivo sulle diverse modalità rappresentative di serial killer realmente esistiti. Appassionato di cinema, con una predilezione per l’horror nelle sue molteplici sfaccettature, è alla ricerca costante di film e serie tv da aggiungere all’interminabile lista dei “must”. Si dedica alla produzione seriale televisiva con incursioni sui social.

Privacy