AnticipazioniPrimo Piano

Anticipazioni Chi l’ha visto 7 aprile 2021: Federica Sciarelli torna sul caso Pipitone

Nuovi aggiornamenti sul caso di Denise Pipitone

Mercoledì 7 aprile 2021 torna alle 21.20 su Rai Tre un nuovo appuntamento con Chi l’ha visto. Federica Sciarelli continuerà a parlare del caso di Denise Pipitone. La bambina, scomparsa nell’ormai lontano 2004, potrebbe essere la ragazza russa di cui si sta tanto parlando in questi giorni. Gli esami per sapere se Olesya è realmente la figlia di Piera Maggio sono in corso, ma la tv russa tiene ancora gli italiani con il fiato sospeso. Nel pomeriggio di oggi dovrebbero essere noti i risultati dei test e Federica Sciarelli nel corso della nuova puntata commenterà gli esiti e lascerà largo spazio per fornire ulteriori dettagli sull’intera vicenda. Ecco tutte le anticipazioni sul nuovo appuntamento di Chi l’ha visto.

Servizi esclusivi sul caso di Denise Pipitone: Olesya è la figlia di Piera Maggio?

La nuova puntata di Chi l’ha visto che andrà in onda stasera, 7 aprile 2021, sarà quasi interamente dedicata al caso di Denise Pipitone. Da giorni ormai non si parla d’altro del possibile ritrovamento della giovane. Olesya, la ragazza russa che potrebbe essere la figlia di Piera Maggio, si è sottoposta a vari test che confermerebbero se è davvero lei la bambina scomparsa nel lontano 2004. Nuovi servizi esclusivi andranno in onda che metteranno in luce ulteriori verità.

Federica Sciarelli parlerà in seguito di un’altra misteriosa scomparsa di una minorenne. La madre della ragazza avrebbe infatti ricevuto un video da parte di un uomo che dice di sapere dove si trovino molte persone scomparse. Ma chi è quest’uomo? E cosa ha a che fare con le persone scomparse? Il mistero si infittisce e Federica Sciarelli proverà a scoprire qualcosa di più a riguardo. E non mancheranno come sempre anche le segnalazioni, gli appelli e le richieste d’aiuto delle persone in difficoltà. Questo e altro ancora nel nuovo appuntamento con Chi l’ha visto.

LEGGI ANCHE: Isola dei Famosi, Andrea Cerioli non prende bene la nomination: il fuorionda contro Roberto Ciufoli

Privacy