Torta Pasqualina, la ricetta sfiziosa e tradizionale per le festività

Un piatto tradizionale da gustare per Pasqua

Come indica il nome, la Torta Pasqualina è uno di quei piatti tradizionali che si gustano durante Pasqua. Si tratta di una torta salata, composta da uno scrigno di sfoglia, è farcita con spinaci, ricotta e le immancabili uova sode. Ottima da gustare nelle proverbiali gite fuori porta di Pasquetta, si tratta di una ricetta molto antica che affonda le sue radici sin al 1400. Ecco dunque il procedimento per realizzarla.

Ricetta della Torta Pasqualini: gli ingredienti

Sebbene possa aver subito leggeri mutamenti nel corso degli anni, ci sono alcuni ingredienti che non possono assolutamente mancare. Tuttavia, secondo la tradizione, la Torta Pasqualina dovrebbe essere composta da ben 33 fogli di pasta, in riferimento all’età di Gesù. Qui portiamo una versione semplificata, con 4 fogli. All’occorrenza, la sfoglia si può anche acquistare. Ecco gli ingredienti, per il ripieno:

Per i quattro veli di sfoglia, invece, gli ingredienti saranno 600 grammi di farina 00, 350 ml di Acqua, 35 ml di olio extravergine di oliva e un pizzico di sale. Come abbiamo precisato, tuttavia, è possibile usare anche una sfoglia già pronta e l’effetto comunque molto gustoso.

Torta Pasqualina: il procedimento completo

Per realizzare una gustosa Torta Pasqualina si dovrà partire dalla sfoglia. Per realizzare le 4 sfoglie si dovrà sciogliere il sale nell’acqua, dopodiché prendere una ciotola piuttosto capiente. Versare la farina, l’acqua, aggiungere l’olio mano a mano e iniziare a lavorare il composto. Una volta raggiunta una consistenza abbastanza omogenea, occorrerà traferirlo su una spianatoia infarinata e lavorarlo ancora qualche minuto, fino a che non sarà liscio ed elastico. L’impasto ottenuto dovrà poi essere diviso in 4 panetti, due più grandi da 300 g e due più piccoli da circa 180 g. Bisognerà coprirli con un panno leggermente inumidito e lasciarli riposare per un’oretta.

Ora ci si può occupare del ripieno della Torta Pasqualina. Sarà necessario cuocere gli spinaci, con l’olio e la cipolla tritata, dopodiché dovranno essere conditi con sale e pepe. Occorrerà poi togliere le verdure dal fornello, farle intiepidire e scolarle con un colino per poi sminuzzarle. Bisognerà inserire gli spinaci in una ciotola e mescolarli con due uova, 50 g di formaggio grattugiato, foglie di maggiorana tritate e continuare ad aggiustare con sale e pepe. In un’altra ciotola, invece, si dovrà lavorare la ricotta con tre uova, mescolando con una frusta per incorporarle. Aggiungere poi la noce moscata, 90 g di formaggio grattugiato e mescolare con una frusta per evitare grumi.

Nel frattempo, la sfoglia avrà riposato: si potrà prendere uno dei panetti “grandi” da 300 g, stenderlo e riporlo sul fondo della teglia circolare di 30 cm di diametro, precedentemente unta con l’olio. Stendere anche il secondo panetto grande e metterlo sopra. La sfoglia dovrà essere sottilissima. Aggiungere ora gli spinaci, la ricotta, entrambi livellati con il cucchiaio, Adagiare all’interno della Torta Pasqualina i tuorli delle uova restanti e lasciare i bianchi da parte.

Questi andranno infatti montati con un pizzico di sale e inseriti all’interno. Cospargere poi con il formaggio rimasto, e prendere un panetto piccolo di 180 g, che sarà steso e dovrà ricoprire il ripieno. Allo stesso modo si dovrà procedere con l’ultimo panetto, che sarà spennellato con l’olio. Si dovrà poi ripiegare la pasta per creare il classico cordoncino, dopodiché occorrerà tagliare l’eccesso. I bordi dovranno poi essere appiattiti con una forchetta: dopo aver spennellato con l’olio, si potrà mettere nel forno pre-riscaladato a 180°, per 55 minuti. Per sformarla bisognerà prima lasciarla intiepidire. Ecco il procedimento per una gustosa Torta Pasqualina.

Exit mobile version