Chicche di Velvet

La leggenda di Frozen è un omaggio a Walt Disney

In arrivo su Disney+ un nuovo cortometraggio ambientato ad Arendelle

Arriva un nuovo cortometraggio su Disney+, pensato dal regista Jeff Gipson come un omaggio a Walt Disney e che tratta una delle storie più amate degli ultimi tempi nella casa di Topolino. La leggenda di Frozen arriverà sulla piattaforma streaming il prossimo 26 febbraio e riporterà in tv le avventure di Anna ed Elsa, o quasi.

Il cortometraggio dura appena sette minuti, ma è differente dai precedenti corti realizzati finora per il mondo di Frozen, che sono tre: Frozen Fever (in onore del compleanno di Anna), Le avventure di Olaf (che com’è intuibile dal titolo coinvolge il simpatico pupazzo di neve in prima persona durante le vacanze natalizie) e La storia di Olaf (che racconta le sue origini).

La leggenda di Frozen: di cosa parla e perché si differenzia dagli altri corti

La storia de La leggenda di Frozen è ambientata in una casa del regno di Arendelle, i bambini sono pronti per la favola della buonanotte e attendono trepidanti che la storia prenda vita davanti ai loro occhietti curiosi. I protagonisti della favola sono gli spiriti della natura, che compaiono uno per volta svelando il loro mito. Da qui potrete intuire qual è la differenza sostanziale con i precedenti corti: le protagoniste in questo caso non sono le sorelle Anna ed Elsa, ma i bambini e i quattro elementi (fuoco, aria, terra e acqua).

L’unico legame che sussiste con il film d’animazione di Walt Disney è l’ambientazione, il paesaggio di Arendelle e il mito degli spiriti della natura. Di fatto, questo corto si lega al secondo film di Frozen – Il segreto di Arendelle, dove è stata introdotta la Foresta Incantata e i quattro elementi Nokk (spirito dell’acqua), Gale (spirito del vento), i Giganti della Terra (terra) e Bruni (Spirito del Fuoco).

Inoltre, in questo corto (che in lingua originale s’intitola “Myth: A Frozen Tale”) non saranno presenti dialoghi, ma soltanto una voce fuori campo (in lingua originale sarà qeulla di Evan Rachel Wood) che si alternerà con la musica di sottofondo: spazio totale quindi all’immagine.

LEGGI ANCHE: La storia vera di Ottilie von Faber-Castell, l’erede della famosa azienda di matite

Privacy