Cose da Vip

Il fidanzato di Britney Sprars ha dato del “co****ne” a suo padre Jamie Spears

Sam Asghari, compagno di Britney Spears dal 2016, ha deciso di parlare, dopo il documentario Framing Britney Spears, per far sapere di non essere un "toy boy" in cerca di soldi e di non sopportare il padre di lei

Ha suscitato un inevitabile clamore il documentario del New York Times trasmesso da FX e Hulu intitolato “Framing Britney Spears”. Un lungometraggio che ripercorre, attraverso le testimonianze di chi la conosce bene, la vita di Britney Spears. Dagli inizi al successo, sino alla situazione attuale. In parole povere, quella che la vede “costretta” dal giudice alla tutela “amministrativa” del padre Jamie Spears. Questo perché un tribunale l’ha giudicata non particolarmente abile, al momento, di disporre autonomamente delle sue finanze.

Tra le reazioni al filmato la più sorprendente è stata quella del fidanzato di Britney, Sam Asghari. Il ventisettenne nato a Teheran non è solito parlare alla stampa, soprattutto del suo rapporto con la popstar. Stavolta però ha rilasciato parecchie dichiarazioni, sia al sito Tmz che al settimanale People. Sul suo profilo Instagram poi, se l’è presa con il padre della sua fidanzata, Jamie Spears, definendolo letteralmente un “co****ne”.

Questo il messaggio: “Non è che sono arrabbiato con qualcuno. Però ho detto quello che pensavo. Penso che lui sia uno str**zo e questa è la mia opinione. Non rivelerò i dettagli della faccenda. Ma lui è davvero un “co****ne”, e lo dico tranquillamente perché non sono venuto in questo paese per non poter esprimere opinioni e libertà. Se io e lui avremo un buon rapporto? Diciamo che lo spero, potrà accadere solo quando tratterà bene sua figlia. Quando si comporterà bene allora potremo andare d’accordo. I fan sono preoccupati? Io e lei li ringraziamo, Britney sta bene”.

Britney Spears: c’è “maretta” tra il padre Jamie e il fidanzato Sam

Ha rincarato la dose dicendo che Jamie Spears si immischia continuamente nella loro relazione, che per questo per lui ha zero rispetto. Chiede di essere lasciato in pace perché non è un toyboy assetato di soldi. Anche se ha 27 anni e Britney 39 con lei sta benissimo e spera che il loro rapporto prosegua con il vento in poppa. Con People si è proprio sbilanciato: “Non ho sempre desiderato altro che il meglio per la mia dolce metà, e continuerò a sostenerla seguendo i suoi sogni e creando il futuro che desidera e merita. Sono grato per tutto l’amore e il supporto che sta ricevendo dai suoi fan ovunque nel mondo, e non vedo l’ora di un normale, fantastico futuro insieme”

Che Britney sia pronta per il matrimonio numero 3? Certo, bisogna sempre vedere se papà è d’accordo. Chi non si intromette per niente e non è apertamente contrario alla tutela amministrativa del padre di Britney è il suo ex marito Kevin Federline. Ovviamente, dicono le malelingue, il motivo è puramente economico. Oggi Britney gli passa 20.000 euro al mese per il mantenimento dei due figli che hanno avuto insieme. Con quella somma lui riesce a mantenere anche i due avuti dalla relazione precedente a Britney e i due avuti dalla moglie attuale. Se Britney perde la testa e dilapida il suo patrimonio, dove troverà i soldi per tutta la sua tribù? Dovrebbe, poverino, ricominciare a lavorare.

Privacy