Curiosità

Il retroscena di “4 ristoranti” di Borghese: quanto c’è di vero? Un concorrente svela tutto

Tutta la verità sui dettagli che non conosci di "4 ristoranti" di Alessandro Borghese

4 Ristoranti è uno dei programmi culinari seguiti con affetto dal pubblico italiano. Il suo condottiero, Alessandro Borghese, è uno dei conduttori più apprezzati per simpatia dai telespettatori. 4 Ristoranti contempla la sfida di 4 ristoratori su un tema in particolare, ma è tutto come lo vediamo? Scopriamolo insieme.

Il retroscena di “4 ristoranti” svelato da un concorrente

Come funziona realmente il programma, al di là di ciò che viene mostrato in TV? A rivelare alcune curiosità e retroscena è stato proprio un concorrente, vincitore di una puntata di “4 Ristoranti“. Giorgio Caruso, proprietario del ristorante pizzeria “Lievità”, ha vinto la puntata sulla migliore pizza gourmet di Milano. Questo però non lo ha fermato dal rivelare tantissimi aspetti nascosti del programma, dettagli che solo un concorrente può conoscere…

    • Come si partecipa a “4 ristoranti”? Dopo aver partecipato alle selezioni alcuni mesi prima che cominciassero le riprese, Caruso è stato contattato dalla società che si occupa del casting. A quanto pare, il suo locale era stato scelto perché gli altri concorrenti lo avevamo menzionato come ottimo sfidante.
    • Come avvengono le riprese?  Il concorrente ha raccontato di aver ricevuto la conferma della sua presenza al programma solo due giorni prima dell’inizio della trasmissione. Una mossa astuta poiché non permette ai partecipanti di prepararsi alle prove del programma TV. Ai concorrenti non resta che comportarsi come fanno abitualmente ed essere giudicati come farebbe un commensale qualsiasi. Le registrazioni della puntata hanno tempi brevissimi. In 4 giorni si terminano le riprese nei vari locali.
    • I clienti sono reali? Un pensiero comune tra gli spettatori e che “4 ristoranti” sia falso. In realtà, anche se durante le registrazioni dello show il locale è chiuso, gli ospiti non sono attori! Sono clienti invitati dai proprietari del locale e non dalla produzione, come molti pensano.
    • Le ordinazioni sono vere o c’è un copione prestabilito? La scelta dei piatti e degli argomenti di cui discutere durante l’episodio non segue un vero e proprio copione. Difatti, gli autori lasciano molto spazio alle improvvisazioni, più che altro danno una linea generale per iniziare.

LEGGI ANCHE: Morto William Link, il “padre” del Tenente Colombo aveva 87 anni

Back to top button