Chicche di Velvet

Cosa succede al viso se non pulisci i pennelli del trucco

Non lavare regolarmente i pennelli del trucco porta il rischio di infezioni e acne

Un’appassionata di make-up saprà indubbiamente quanto sia fondamentale l’uso dei pennelli per un perfetto trucco. Stendere la giusta quantità di fondotinta sul viso o distribuire uniformemente un blush sulle guance, sarà un’impresa meno ardua se al proprio fianco si ha l’indispensabile arsenale per sfumare, colorare, scolpire i lineamenti del proprio viso. Tuttavia, come ben sapranno gli appassionati di make-up, altrettanto fondamentale è pulire i pennelli del trucco. Disinfettando con cura le relative setole si possono eliminare batteri, germi, funghi che potrebbero danneggiare la salute della pelle. Un passaggio quindi fondamentale, da ripetere una volta a settimana anche se sarebbe meglio farlo dopo ogni utilizzo.

Le setole dei pennelli, come anche le spugnette trucco, devono esser pulite per evitare che si possa avere un effetto indesiderato a causa dei residui di un determinato prodotto. Ma non solo! Una corretta pulizia non è altro che sinonimo di igiene. Non a caso, tra le setole dei pennelli si possono annidare batteri dannosi per la pelle, residui di sebo, oltre che trucco e polvere. Dunque, via libera a colori e sfumature sul viso che valorizzano l’aspetto e aumentano l’autostima, ma solo se fatto con criterio e cura per la propria pelle.

I consigli dell’esperto

La microbiologa Amy-May Pointer ha spiegato nel dettaglio perché è importante lavare i pennelli del trucco e quali batteri possono nascondersi tra una setola e l’altra. Sapevate che il pennello della cipria – per esempio – se non pulito quotidianamente può contenere batteri nocivi per la bellezza della nostra pelle? Ebbene sì! E pare che si tratti proprio del comune batterio Escherichia coli. Ecco perché è necessario disinfettarli subito dopo ogni utilizzo con prodotti ad azione antibatterica. Ma quali saranno i procedimenti per eseguire al meglio la pulizia dei pennelli trucco? Ecco svelato un metodo semplice e non noioso per pulire al meglio le setole.

Come pulire i pennelli

Basta prendere i pennelli e lasciarli a mollo in acqua tiepida. Passare poi alla pulizia per ciascun pennello con prodotti mirati antibatterici e che non aggrediscono al contatto con la pelle. E per concludere, lasciarli asciugare preferibilmente in orizzontale dopo aver distribuito accuratamente le setole così da non creare strane pieghe.

LEGGI ANCHE: Raffaella Carrà ricorda Diego Maradona: “Per vedermi in concerto finì in prigione”

Back to top button