Dichiarazioni

The Voice Senior, Al Bano zittisce gli attacchi contro la figlia Jasmine: “Le critiche ci rafforzano”

Sarà infine The Voice Senior a riportare in tv due star come Antonella Clerici e Al Bano Carrisi. Se per la prima sarà l’occasione di rilanciarsi con uno show in prima serata costruito su misura per lei, il musicista pugliese avrà modo di mettere al servizio dello show il suo orecchio e la sua cultura artistica. A lui spetterà infatti il ruolo di giurato, chiamato a seguire passo passo il percorso dei concorrenti scelti per la gara. Al suo fianco, un possibile volto nuovo del mondo televisivo: Jasmine Carrisi in persona, pronta al grande lancio serale fianco a fianco con il padre.

“Sapeste quante volte hanno attaccato me”: Al Bano Carrisi difende il debutto di sua figlia Jasmine, in arrivo su The Voice Senior

Non sono ovviamente mancate le prime malelingue, all’annuncio della collaborazione familiare tra Al Bano e Jasmine Carrisi per il The Voice di Antonella Clerici. Critiche inevitabili, ma fermamente respinte dallo stesso cantante, per il quale di nepotismo non è neanche lontanamente il caso di parlare. “Se sei intelligente gli attacchi non possono che rafforzarti“, si è dunque sfogato Carrisi a Nuovo, zittendo una volta per tutte le critiche in merito al coinvolgimento della figlia. “Ti fanno capire se a essere dalla parte sbagliata sono loro, o se devi rivedere qualcosa di tuo,” aggiunge. “Se penso a quanti attacchi ho avuto e continuo a ricevere io...”

Le attenzioni di Al Bano sono tutte sul programma, e ovviamente sulla prestazione sul palco di sua figlia Jasmine. “E’ la prima volta che fa parte di uno spettacolo da vera protagonista“, spiega ancora al settimanale, confermando la giustificata ansia da prestazione della ragazza. “Tutto questo la rende strafelice. Ovviamente ora dovrà scontrarsi con la realtà del fare, passare dalla teoria alla pratica. Ma con l’aiuto di suo padre, che resterà sempre al suo fianco, andrà tutto bene,” conferma sicuro.

LEGGI ANCHE Al Bano, l’accusa che lo fa infuriare: “Roba da matti”

Back to top button