Cose da Vip

Sofia Richie, vacanza con polemica (tutta italiana) alle Bahamas

Sono splendide le foto che Sofia Richie ha scattato in riva al mare con alcuni maialini. La figlia di Lionel si trova alle Bahamas e si diverte, per nulla turbata dalla rottura con Scott Disick, ex di Kourtney Kardashian. Un sito italiano ha però giocato con il titolo e una parte di internauti si è inalberata: davvero ne valeva la pena o c’è troppa aggressività nell’aria?

Quella pubblicata da poco sui magazine e siti di mezzo mondo è una non-notizia: Sofia Richie che si fa il bagno alle Bahamas perché è in vacanza. Certamente la news non meriterebbe nemmeno un articolo.

Lei però è la figlia di Lionel Richie, e da poco si è separata, dopo tre anni d’amore, dall’ex compagno di Kourtney Kardashian Scott Disick, che con la maggiore delle Kardashian ha anche tre figli.

La scusa quindi c’è: vediamo come sta la ragazza a qualche mese dalla rottura. Evidentemente Sofia Richie sta benone, è giovane, bella, anche se avrà sofferto un pò sicuramente oggi se n’è fatta una ragione. Però questo dà l’occasione agli “operatori del settore” di pubblicare le splendide foto di lei, in forma perfetta, in bikini ridotto, in un mare che definire solo “trasparente “ è poco.

Si sa, le foto di una bella ragazza in costume da bagno riscuotono sempre, e giustamente visto che oggi girano solo brutte notizie, grandi consensi. Poi, perché si possa parlare di un “articolo” e non di una semplice galleria fotografica, ci vuole un titolo. A qualcuno, in questo caso a una famosa testata on line italiana, visti i maialini, è venuto in mente di parlare di Sofia Richie che “fa la maialina” sulla spiaggia.

Certo, in assoluto non è mai bello abbinare una donna a un porcellino. Ma in questo caso anche il più smaliziato dei lettori capisce che è un puro espediente per introdurre un bel servizio fotografico. Invece no. C’è chi ha voluto per forza trovarci qualcosa di “storto”, chi si è sdegnato perché tali abbinamenti sono vergognosi e squalificanti. E non fa niente che la spiaggia in questione si chiami proprio Pig Beach, che schifo, che sessismo, che degrado bla bla bla.

Davvero c’era bisogno di manifestare con veemenza disprezzo per una gallery dove l’unica cosa che salta all’occhio è la bellezza di Sofia Richie e la tenerezza dei porcellini? Il titolo del pezzo poi non è stato fatto così perché protagonista degli scatti è una donna.

Se al posto di Sofia Richie ci fosse stato un uomo, chi ha scritto l’articolo avrebbe titolato “Il bagno dei porcellini”.  Questo proprio perché è scontato l’abbinamento “essere umano” – “porcellino” della foto. Sicuramente avrebbe strappato un sorriso anche il quel caso.

Ma perché oggi ci si inalbera per fatti che, alla fine, contano meno di zero? Perché si vuole vedere il sessismo, la mancanza di rispetto, la grettezza anche dove proprio non c’è? Non è che scagliandosi contro qualsiasi cosa ci si mette in evidenza e si conquista pubblicità gratuita?

Il dubbio, sinceramente, sorge spontaneo. Anche perché chi è stato in quella particolare zona delle Bahamas, o almeno che ne ha letto, sa che sono i porcellini i veri protagonisti di quella spiaggia, di quell’habitat. Non a caso Big Major Cay, isola abitata solo da maialini alle Bahamas, per la precisione vicino a Exuma, viene chiamata proprio Pig Island. Da anni ci si scherza su senza che nessuno ci trovi nulla di sconveniente.

 

Back to top button