Curiosità

Dichiarato morto, il suo cuore riprende a battere dopo 45 minuti e…

La storia assurda ha avuto luogo nello stato di Washington. Michael Knapinski, protagonista della vicenda, è un appassionato di alpinismo. Insieme ai suoi amici era andato a fare un’escursione sul Monte Rainier. In seguito, si sarebbe staccato dal gruppo per raggiungere la baita di Campo Paradiso, alla quale non è mai arrivato. Gli amici, che lo aspettavano nel medesimo luogo, non vedendolo giungere hanno allertato i soccorsi. Il mattino seguente hanno ritrovato il corpo di Micheal, privo di sensi, che sembrava morto a tutti gli effetti. Ecco cosa è successo.

Non se l’è vista bene Michael Knapinski. L’uomo aveva quasi raggiunto la tappa, nella quale i suoi compagni lo stavano aspettando. Tuttavia, il ritardo del malcapitato li ha spinti ad allertare i soccorsi, prima che calasse la notte. Le ricerche sono partite subito, ma, a causa del buio, si sono arrestate per riprendere la mattina successiva. Fortunatamente, Michael è stato trovato. Le condizioni però erano critiche: il corpo, privo di sensi, ha fatto pensare ai soccorritori che fosse morto. Trasportato in elicottero presso l’Harborview Medical Center di Seattle, i timori si sono mostrati fondati. L’uomo è stato infatti dichiarato morto. Tuttavia, poco dopo è successo l’impensabile

Dichiarato morto, il suo cuore riprende a battere dopo 45 minuti: la verità

Michael era a tutti gli effetti morto. Il cuore aveva smesso di battere, tanto che l’ospedale ne ha dichiarato il decesso. Tuttavia, prima di arrendersi i medici hanno provato una tecnica che raramente viene tentata, perché non garantisce il successo. L’operazione in questione prende il nome di Ossigenazione Extracorporea a Membrana (ECMO). La tecnica consiste nel far ossigenare il sangue al di fuori del corpo, attraverso un polmone artificiale.

Dal momento che non avevano nulla da perdere, i medici hanno tentato il tutto per tutto. Fortunatamente, l’intuizione si è rivelata vincente. Dopo che il suo cuore aveva smesso di battere da 45 minuti, improvvisamente ha ripreso a funzionare. Dichiarato morto, Michael è riuscito a vincere la battaglia più grande. Secondo i medici che lo hanno in cura, il malcapitato potrà rimettersi del tutto.

Back to top button