Chicche di Velvet

Si può bere alcol in gravidanza? La risposta vi lascerà senza parole

Le donne che aspettano un bambino possono bere alcol e caffè e tingersi i capelli, ma dovrebbero evitare di giardinaggio: è l’opinione dell’economista Emily Oster, autrice di un libro che mira a sfatare le false credenze relative alla maternità vuole sostenere un approccio molto più rilassato alla gravidanza.

Nel suo libro, la Oster sostiene che bere un bicchiere di vino al giorno è concesso, che il caffè non danneggia il bambino e che mettere su troppo poco peso durante la gravidanza è molto più preoccupante di prenderne troppo. L’economista, professore associato presso l’Università di Chicago, ha utilizzato le proprie conoscenze in materia di calcoli e dati per riscrivere le regole della gravidanza, sostenendo che le restrizioni alimentari comunemente imposte alle future mamme sono esagerate e che il consumo di alcol non influisce sul QI o sul comportamento del bambino.

Con il suo libro la Oster voleva semplicemente mostrare alle donne le prove del proprio comportamento e far loro decidere per se stesse e per il proprio bambino. La sua ricerca è cominciata tre anni fa, quando scoprì di essere incinta e il suo medico le consiglio di abbandonare le sue quattro tazze di caffè al giorno. Non essendo disposta a farlo e frustrata da “una lunga lista di regole”, la professoressa ha indagato e ha scoperto che la ricerca che collega il consumo di caffè a più alti tassi di aborto spontaneo non era corretta.

Quanto alcol si può bere?

Il successivo passo è stato sfatare il mito sul consumo di alcol: uno studio sulla rivista Pediatrics era arrivato alla conclusione che solo una bevanda al giorno era sufficiente per provocare problemi comportamentali ai nascituri, ma la ricerca non sottolineava che il 18% delle donne che avevano partecipato allo studio non beveva affatto e il 45% di coloro che bevevano alcolici con regolarità durante la gravidanza aveva anche assunto cocaina. La conclusione a cui è giunta, quindi, è che le future mamme potrebbero concedersi uno o due drink a settimana durante i primi tre mesi e anche uno al giorno dopo i primi tre mesi.

Infine, la sua ricerca ha scoperto che la tintura per capelli non mostrava alcuna controindicazione, mentre c’erano poche prove a sostegno del fatto che l’esercizio fisico portasse dei benefici. Al contrario, il giardinaggio potrebbe aumentare i rischi di esposizione a un parassita che vive nel terreno e che provocherebbe la toxoplasmosi, causata anche dal contatto con i gatti e le loro feci.

Redazione

Velvet Magazine: Testata giornalistica dove troverai news, interviste, speciali e approfondimenti su Tv, Musica, Cinema, Moda, Gossip, Design, Beauty, Animali, Politica, Attualità, Cronaca e Benessere. Seguici e sarai sempre aggiornato e scegli la tua informazione!
Back to top button