Indiscrezioni

Vite al Limite, alcuni pazienti denunciano il dottor Nowzaradan: programma a rischio?

Vite al Limite è tra i programmi più seguiti in onda su Real Time. Le storie del dottor Nowzaradan e dei suoi pazienti hanno attirato l’attenzione del pubblico, che adesso non riesce più a fare a meno di guardare la trasmissione. Ma nonostante il grande successo ottenuto, non sono mancate anche critiche, soprattutto nei confronti del dottor Nowzaradan. Non solo da parte dei telespettatori, ma anche alcuni pazienti hanno avuto da ridire sulla sua professionalità. Proprio per questo, in passato il medico è finito addirittura in tribunale. Ma vediamo nel dettaglio cosa è successo.

Il dottor Nowzaradan citato in giudizio per “negligenze”: ecco cosa è successo

Nonostante il grande successo ottenuto con gli anni di Vite al Limite, spesso il programma è stato anche al centro delle polemiche. Non solo il pubblico, ma anche alcuni pazienti hanno giudicato la trasmissione come una spettacolarizzazione del dolore, dando in pasto ai telespettatori le ‘tragiche’ avventure di persone realmente malate. Addirittura alcuni medici sono intervenuti sulla questione, accusando il dottor Nowzaradan di dare false speranze ai suoi pazienti, illudendoli di raggiungere risultati ‘impossibili’. Fortunatamente, non tutti sono stati della stessa opinione e molti partecipanti al programma hanno voluto difendere l’operato del medico di Vite al Limite, dimostrando di aver ottenuto dei risultati importanti grazie al suo aiuto.

C’è stato più di un episodio, però, in cui alcuni pazienti hanno addirittura citato in giudizio il dottor Nowzaradan per “negligenze e per aver violato il loro dovere di ragionevole cura“. Proprio per questo, il medico è finito in tribunale più volte, ma neanche ciò è riuscito a scalfire il successo del suo programma, che ha proseguito la messa in onda. Infatti, Nowzaradan continua a curare i suoi pazienti e l’impegno dimostrato nel suo lavoro è stato decisivo per salvare la vita di molte persone.

Back to top button