Albano e Romina, il dramma della rottura: “Ho aspettato 8 anni, costretto a…”

Basta dire “Albano e Romina” per sognare. Hanno rappresentato per anni la coppia più amata d’Italia, emblema di un grandissimo amore e di un’importante condivisione artistica racchiusa nella loro indimenticabile “Felicità”. Poi, all’improvviso, la rottura, mai digerita fino in fondo dal pubblico. Ma perché si sono lasciati?

Albano e Romina si sono conosciuti giovanissimi su un set cinematografico: è stato colpo di fulmine e dal quel momento hanno vissuto una storia  travolgente, unica e passionale. Purtroppo, però, la favola d’amore non ha avuto il lieto fine. Tra problemi ed incomprensioni i due hanno deciso, nell’incredulità generale, di porre fine al loro matrimonio.  Una rottura che i fan non avrebbero mai voluto veder arrivare: ma cosa è successo davvero tra loro e perché è finita?

Albano e Romina non hanno mai voluto ufficializzare il motivo che li portati alla separazione. Della loro rottura rimangono rumors, indiscrezioni e qualche dichiarazione concessa negli anni dai due diretti interessati. Proprio secondo le indiscrezioni la coppia, notoriamente complice ed affiatata, pare non abbia retto alla tragica scomparsa della giovane figlia, l’amatissima Ylenia. Era il 6 gennaio del 1994 e da allora la vita di Albano e Romina è cambiata per sempre. Sono stati anni intensi, fatti di ansie e di speranze, di incomprensioni che si sono inevitabilmente riversate sul loro rapporto. Così, ad un certo punto, dividere le due strade potrebbe essere sembrata l’unica soluzione possibile per voltare pagina.

Albano e Romina, le dichiarazioni sulla rottura

Albano ha ammesso di non essersi mai rassegnato, e di aver sperato  a lungo nel ritorno sia di Ylenia che di Romina.  Il celebre cantante di origini pugliese ha infatti dichiarato in una intervista rilasciata a Oggi di non aver mai smesso di sperare: “Ho aspettato otto anni sperando che qualcosa cambiasse: desideravo che la mia vita tornasse quella di prima”. Riguardo Romina, ha aggiunto: “Mi dicevo che l’amore tra noi avrebbe resistito, che la crisi sarebbe passata. E invece quella crisi l’aveva travolta. Mio malgrado, fui costretto ad accettare la realtà.