Joe Bastianich disperato: “Abbiamo chiuso, siamo in ginocchio”

Il mondo dei ristoratori è stato uno dei più colpiti a livello economico dall’impatto del Covid e delle quarantene internazionali: ne sa qualcosa Joe Bastianich, che come i molti colleghi di Masterchef ha fin da subito fatto presente la difficoltà imprenditoriale della situazione. Come già Bruno Barbieri e Carlo Cracco prima di lui, anche l’imprenditore italo-americano è ora costretto a fronteggiare le chiusure imposte; in America la situazione non migliora, e così il rendimento economico dei locali. “Dopo il Covid ormai mi sono rimasti pochi ristoranti“, si è sfogato l’idolo di Sky Italia in un’intervista a 360 gradi a Fanpage. “Anzi, direi che ormai siamo a zero. Sono tutti chiusi. E non si sa se riapriranno. Siamo praticamente in ginocchio“.

“Non mi è rimasto un solo ristorante aperto”, lo sfogo di Joe Bastianich nei mesi del Covid, dopo i lockdown in Italia e in USA

Nonostante il dramma dei ristoranti, l’attività nel mondo dello spettacolo per Joe Bastianich prosegue a gonfie vele. Per un debutto da scrittore e l’arrivo a Italia’s Got Talent confermatissimo, non rientra però nei piani del personaggio un ritorno a Masterchef. “Dopo ventisette edizioni nel mondo direi che può bastare“, ha ironizzato sul suo addio allo show che ne fece una star fuori dagli USA. Rimane forte però il legame con gli ex colleghi: “Cracco è uno chef molto importante“, confessa. “Fu uno dei primi che incontrai a Milano 10 anni fa. Allora non conoscevo nessuno“.

Oggi quell’esperienza è conclusa, ma il rapporto di Joe Bastianich con il mondo Sky resta forte. “Abbiamo trascorso quattro anni molto divertenti insieme a Masterchef“, ricorda oggi. “Abbiamo dato origine ai momenti più belli dello show, quando era tutto super crudo. Nessuno capiva un ca**o. Ci siamo divertiti un casino“. Lo show tornerà, con il nuovo cast, nel periodo invernale; l’italoamericano non sarà però della partita.

LEGGI ANCHE Dove vive Joe Bastianich a 51 anni? Sembra un film