5 diete pericolose che girano sul web: non fatele, attenzione rischio salute, quelle con omogeneizzato…

Non tutte le diete fai-da-te sono da prendere alla lettera. Molte tagliano drasticamente le calorie mettendo a rischio la salute e la massa magra del corpo. L’esperto consiglia di eliminarne almeno 5.

Mettersi a dieta deve essere sempre una decisione ponderata: se non ci si rivolge ad un professionista, preferendo seguire una dieta fai-da-te, bisogna almeno assicurarsi che il regime alimentare prescelto non sia pericoloso per la salute. Le proposte sono davvero varie ma alcune possono anche essere definite ‘assurde’ e nessun dietologo dovrebbe mai permettere ad un suo paziente di seguirle.

Dopo aver preso in considerazione diverse diete sono state individuate le cinque in assoluto più pericolose, dalle quali non bisogna lasciarsi tentare. D’altronde il rischio è quello di mettere a repentaglio la salute senza nemmeno godere di alcun risultato duraturo. Nella migliore delle ipotesi si perde massa magra e si riprendono i chili nel giro di poco tempo. Il gioco non vale decisamente la candela.

  1. Dieta della limonata: in apparenza sembra una dieta come tutte le altre e consiste nel bere una limonata arricchita da peperoncino e sciroppo d’acero. Il problema è che non si può assumere nessun altro alimento per 10 giorni, causando così un indebolimento dei muscoli, problemi metabolici e disagio per gli organi.
  2. Dieta degli omogeneizzati: assumere cibi per bambini non è la soluzione più adatta per recuperare il peso forma. Un adulto ha necessità nutrizionali diverse rispetto a quelle di un bebè, quindi il rischio è quello di trovarsi in carenza di fibre, proteine, grassi e altre sostanze nutritive fondamentali per le funzioni vitali del corpo.
  3. Dieta del cotone: la tecnica di dimagrimento utilizza dei batuffoli di cotone imbevuti di succo di frutta, da ingerire per sentirsi sazi senza assumere calorie. Nella migliore delle ipotesi si può verificare una perdita della tonicità muscolare ma sono possibili anche intossicazioni alimentari e ostruzioni intestinali.
  4. Dieta con ormone della gravidanza: iniettare l’ormone della gravidanza per tre settimane è il ‘segreto’ di questa dieta. La lista dei possibili rischi è davvero lunga e comprende trombosi, problemi cardiaci e calcoli biliari.
  5. Dieta del verme solitario: consiste nell’ingerire un verme solitario, con lo scopo di far mangiare a lui ciò che si inserisce nello stomaco. Inutile dire che questa tenia volontaria, oltre a causare nausea e costipazione, può coinvolgere altre parti del corpo e creare problemi seri alla salute.