Parole, parole, parole...

Alessandro Gassman svela: “Sto vivendo un dramma, ma…”

Alessandro Gassman racconta le sue paure. L’attore, figlio del celebre Vittorio Gassman, è stato ospite della puntata odierna di Domenica In, in onda su Rai Uno. È stata l’occasione per presentare il suo ultimo film, Non odiare, e l’ultima serie che lo vede protagonista, Io ti cercherò. Ma non solo: l’attore ne ha approfittato per raccontarsi, per svelare l’uomo che si nasconde dietro al professionista del mondo del cinema. Primo e imprescindibile argomento di discussione è stato il Coronavirus e tutte le novità che l’emergenza sanitaria ha introdotto nelle nostre vite.

Il racconto di Alessandro Gassman

Tutto è cominciato non appena Alessandro Gassman si è presentato nello studio di Domenica In e Mara Venier gli ha posto la più classica delle domande: «Come stai?». Immediatamente l’attore ha risposto, facendo riferimento alla emergenza sanitaria in cui siamo immersi. «Sto vivendo il dramma che vivono tutti con questo Coronavirus e una nuova vita difficile e pesante per tutti ma che insieme possiamo superare», ha raccontato. «Come si dice basta che ognuno di noi faccia poco per fare tanto nella collettività. Alla fine le regole sono ferree, ma poche: la distanza, le mascherine e lavarsi le mani», ha poi aggiunto. Il suo intento? Cercare di dimostrare che, se ognuno fa qualcosa, allora le cose possono cambiare.

L’infanzia dell’attore

La chiacchierata tra Alessandro Gassman e Mara Venier, nel corso della puntata odierna di Domenica In, è stata anche l’occasione per l’attore di raccontare qualcosa della sua infanzia. «Sono nato e cresciuto in una famiglia con due genitori molto intelligenti e amorosi nei miei confronti, benestanti. Mi poteva andare molto peggio», ha ammesso l’attore. Nonostante ciò, nonostante tutto l’amore che i suoi non hanno mai smesso di dimostrargli, Gassman ha sempre preferito la solitudine alla compagnia. Era la sua indole. «Ero abituato a stare per conto mio, in contatto con la natura, nelle case sugli alberi», ha svelato.

Privacy