Perché il cellulare fa male alla bocca: secondo uno studio sviluppa tumori

Il cellulare fa male? Causa danni al dna e sviluppa tumori? Secondo uno studio della Sackler Faculty of Medicine dell’Università di Tel Aviv, pubblicato dalla rivista Antioxidants and Redox Signaling, sì. 

Chi usa troppo il cellulare sembra sia esposto ad un maggiore rischio di tumori: i ricercatori hanno analizzato la saliva delle persone perché il cellulare durante le conversazioni è molto vicino proprio alle ghiandole salivari. Per questo studio sono stati confrontati campioni di saliva di venti persone che utilizzavano il telefonino per più di otto ore a settimana (arrivando anche a trenta-quaranta ore), con quelli di altrettante persone sorde che però usavano il dispositivo solo per inviare e ricevere sms.

Come si legge nell’articolo, i ricercatori hanno trovato un aumento significativo di tutti gli indici di stress ossidativo nella saliva degli utilizzatori dei telefonini. Mentre flusso salivare, proteine totali, albumina e amilasi erano più bassi in questi soggetti. “Questo conferma l’ipotesi che il telefonino potrebbe causare stress ossidativo e modificare le funzioni della saliva”. Inoltre gli autori ci tengono a sottolineare che lo stress ossidativo è particolarmente pericoloso perché può aggravare il rischio di sviluppare tumori“Anche se non stabilisce una diretta corrispondenza, lo studio rafforza le tesi per cui l’uso del telefonino potrebbe essere pericoloso a lungo termine”, concludono gli esperti.

Sicuramente non si tratta di uno studio definitivo, però aumenta le probabilità di un collegamento tra cellulari e tumori. Cosa fare allora? L’ideale sarebbe ridurre al minimo l’utilizzo del cellulare per parlare, ma se si usa per lavoro che alternativa scegliere? In questo caso è consigliato un auricolare, ma attendiamo ulteriori ricerche per fare ancora più chiarezza sulla questione.