Carlo e Diana, la verità dopo 40 anni: “Fu costretto a sposarla da…”

Le indiscrezioni sulla famiglia reale, in queste settimane, non stentano a susseguirsi. I protagonisti questa volta sono Carlo e Diana, pare spuntare una terribile verità dopo 40 anni. Il Principe rivela perché fu costretto a sposarla. A diffondere l’indiscrezione è Andrew Norton, biografo del Principe Carlo. L’uomo, a conoscenza più di altri, dei fatti della Corona, ha affermato quali secondo il suo parere sono i motivi per i quali il Principe del Galles si è trovato costretto a sposare Diana Spencer.

Il biografo ufficiale ha dichiarato: “La realtà è che fu costretto a sposare Lady D perché aveva superato i 30 anni e su di lui incombeva lo spetto di Edoardo VIII, l’unico re d’Inghilterra che ha rinunciato al trono per amore“. Il motivo secondo lo scrittore inglese era la ‘vecchiaia’ del Principe Carlo. Norton, infatti aggiunge alle sue affermazioni: ” Di lui possiamo dire che è stato molto sfortunato. Il suo dovere era quello di sposarsi e mettere al mondo un erede per la corona. In quel periodo la regina e Filippo erano impazienti e, soprattutto, erano contrariati per l’atteggiamento del figlio. Elisabetta aveva il timore che Il Principe Carlo non trovasse una donna adatta a lui”.

 Derek, amico di Lady Diana, ha raccontato anche il punto di vista della Principessa scomparsa. Affermando che la principessa del Galles non avrebbe mai amato Carlo e che soprattutto Carlo non ricambiava assolutamente l’affetto per la giovane moglie. Nel matrimonio dei due aleggiava, fin da subito, il “fantasma” di Camilla Parker-Bowles. “Carlo si è innamorato subito di Camilla. L’ha amata sempre, anche mentre sposava Diana”, ha rivelato Derek. L’uomo ha anche ricordato che Diana, una volta scoperta la relazione, è andata a parlare con Camilla, ma il legame che aveva con Carlo non è stato scalfito neanche dalle parole rivoltole da Diana.