10 segreti su The O.C.: Seth scartato ai provini, la villa dei Cohen in realtà è..

The O.C. è stata tra le serie tv più seguite dei primi anni 2000. Le vicende adolescenziali di Ryan, Marissa, Seth e Summer hanno tenuto incollati allo schermo varie generazioni e ancora oggi appassionano moltissimi ragazzi. Eccovi allora una lista di 10 curiosità e segreti che si celano dietro la celebre serie televisiva.

Dietro il set di The O.C, 10 curiosità e segreti

  1. All’inizio il cast prevedeva solo sette attori, tutti gli altri sono stati inseriti nel corso della prima stagione. Per esempio, il personaggio di Summer, interpretato da Rachel Bilson, era stato concepito come ricorrente, invece, successivamente è diventato tra i protagonisti della serie tv.
  2. Melinda Clarke, che interpretava Julie Cooper, in origine avrebbe dovuto rivestire i panni di Kirsten Cohen. Infatti, nell’episodio pilota recitò proprio la parte della Signora Cohen, ma non appena venne elaborato meglio il personaggio di Julie, l’attrice cedette ‘lo scettro’ a Kelly Rowan.
  3. Josh Schwartz, ideatore di The O.C., inizialmente la concepì come una serie tv poliziesca. Addirittura, sarebbe dovuta essere stata ambientata del mondo degli sport estremi. Ma successivamente decise che i protagonisti sarebbero stati dei liceali e, da lì, ne uscì il capolavoro che conosciamo oggi.
  4. La sfarzosa villa della famiglia Cohen in realtà non si trova a Newport Beach, come detto nella serie tv, ma a Malibu. Ma una cosa che sicuramente nessuno sa è che gli attori quando giravano le scene nella piscina dovevano recitare in ginocchio, in quanto l’acqua era troppo bassa.
  5. Adam Brody, che interpretava il personaggio di Seth Cohen, inizialmente partecipò ai provini per Ryan Atwood. Purtroppo però, non fece una buona impressione su Josh Schwartz perché decise di improvvisare tutto. Il produttore si promise di non voler rivedere più l’attore, ma solo qualche mese dopo lo chiamò per il ruolo di Seth. Schwartz era infastidito dal fatto che Adam Brody non si attenesse al copione, ma in certi aspetti le ricordava un lato del suo carattere e fu ciò che lo rese perfetto per il ruolo di Seth Cohen. Inizialmente, il suo personaggio doveva vestire i panni del tipico ragazzo ricco americano. Eppure, Adam Brody finì per dover interpretare l’esatto opposto: un ragazzo nerd spesso emarginato, che si prende la sua ‘rivincita’.
  6. Ryan Atwood in origine era stato pensato come il figlio illegittimo di Sandy Cohen.
  7. Josh Schwartz ha basato The O.C. sulla propria vita. Le vicende parlano di una famiglia ebrea, i Cohen, che vivono in un contesto protestante e di estrazione anglosassone, Newport Beach. Infatti, il creatore fu un ragazzino ebreo che dalla East Coast si trasferì alla West Coast per gli studi universitari.
  8. Adam Brody ha una fobia per le barche. Infatti, nella scena in cui Seth si allontana a largo con la sua Summer Breeze è stato usato uno stuntman, in quanto l’attore si rifiutò di salire sull’imbarcazione.
  9. Per il personaggio di Marissa c’era un’altra valida candidata: Olivia Wilde. Solamente in un secondo momento fu deciso che la parte venisse affidata a Mischa Barton, perché sarebbe stato più idonea a interpretare l’emotività e l’instabilità di Marissa. Così per Olivia Wilde fu creato il personaggio di Alex, un carattere più ribelle.
  10. Gli sceneggiatori, in un primo momento, avevano pensato che le coppie fossero formate in questo modo: Ryan e Anna, Luke e Summer, Seth e Marissa. Ma, evidentemente, qualcosa non quadrava e hanno deciso di rimescolarle.