Va in bagno e mentre prende la carta igienica spunta un serpente da… panico

E’ un incubo ricorrente per molti: un serpente nel water. Bene, se avete questo terrore, la storia della donna protagonista dell’articolo vi farà davvero accapponare la pelle…

Tra storia vera e leggende

Le leggende metropolitane diventano tali quando un numero abbastanza ampio di persone viene a conoscenza della loro esistenza. Sono spesso alimentate dal passaparola e si basano su dei fatti incredibili di cui non si esclude il loro vero avvenimento. Difatti ognuno di noi si è chiesto qualche volte se le leggende metropolitane rimanessero “leggende” oppure se in loro c’era qualche fondo di verità. Alcune sono frutto di invenzioni altre invece sembrano essere realmente accadute. Per poter dire così ovviamente c’è bisogno di qualche prova che possa confermare. Per ora però ci sono le testimonianze di chi è stato protagonista di tali avvenimenti. Di seguito riportiamo la storia di un’impiegata che confermò una storia veramente molto strana.

Come ci è finito un serpente nel water?

Debbie Smart, nel 1998, era un impiegata di Reading. Un giorno la donna, che doveva andare in bagno, si accorse che all’interno del water c’era un pitone africano di un metro e mezzo. Inizialmente la donna credeva che si trattasse di uno scherzo ma capì che non era così quando l’enorme animale iniziò a muoversi. Ancora oggi però rimangono poco chiari i motivi per cui un pitone si potesse trovare all’interno del water. Ma Debbie non fu né la prima e né l’ultima a cui successe una cosa del genere. Infatti stessa cosa accadde ad una donna in Australia. Quest’ultima addirittura fu morsa dall’animale. Anche una famiglia sempre australiana fu protagonista di una storia simile. Una mattina il padre di famiglia si accorse di alcuni animali all’interno del gabinetto. Si trattava di serpenti. Una volta avvisato moglie e figli chiamò un esperto per la loro rimozione.