Damiano dei Maneskin irriconoscibile: taglio drastico [FOTO]

Damiano dei Maneskin rivoluziona il suo look. Il frontman della band che ha conosciuto il suo successo grazie alla partecipazione a X Factor ha deciso di darci un taglio, procedendo con una sfoltita alla sua lunga chioma. Una scelta che ha dato molto di cui parlare ai fan. Questi ultimi sono venuti a conoscenza del nuovo look del ragazzo a cose ormai fatte, tramite una serie di scatti che questo ha pubblicato sul suo profilo Instagram.

Le reazioni al nuovo taglio di Damiano David

I commenti al nuovo look di Damiano dei Maneskin non hanno tardato ad arrivare. Tra i commenti degli scatti pubblicati dal frontman della band si sono infatti riversati i fan del ragazzo, che hanno deciso di dire la loro su questo piccolo grande stravolgimento. C’è chi non ha approvato il nuovo taglio, soprattutto tra chi aveva un debole per la folta chioma del cantante. «Il capello lungo però resta il capello lungo…», ha scritto una fan. C’è invece chi si è trovato d’accordo con la scelta di Damiano. «Molto più uomo… Il capello né corto né lungo è perfetto», scrive un’altra utente. «Bono eri e bono rimani», conclude un’altra ancora, trovando il consenso da parte di numerosi follower del ragazzo.

I progetti dei Maneskin

Intanto Damiano è tornato a lavorare, assieme agli altri componenti dei Maneskin, al prossimo album della band, la cui uscita è prevista per il 2021. I tempi, a causa del Coronavirus, hanno subito un leggero allungamento, ma a maggio – al termine del lockdown – è arrivato l’annuncio tanto atteso dai fan, diffuso tramite il profilo social del gruppo. «Da oggi siamo di nuovo in studio, siamo tornati finalmente insieme, per riscrivere chi siamo. La nostra musica non può essere fatta al computer, abbiamo bisogno di stare insieme, guardarci, confrontarci e anche scontrarci. Oggi rimettiamo mano all’album che uscirà nel 2021. Le cose belle hanno bisogno di tempo e soprattutto noi abbiamo bisogno di poterle portare davanti a voi, live. La nostra vera dimensione. Quindi non abbiate fretta, la vostra attesa sarà più che ripagata», avevano scritto