Uomini e Donne, Gianni Sperti spiazza tutti: “Rapporti intimi nel parcheggio”

Inizio scoppiettante per Uomini e Donne. Tra il lifting di Gemma Galgani e le novità del programma, nonostante sia trascorsa appena una settimana dall’esordio, sono stati già tantissimi colpi di scena. Qualche tempo fa, inoltre, l’opinionista Gianni Sperti ha spiazzato tutto il pubblico con una segnalazione inaspettata. Ecco cosa è successo.

Uomini e Donne, Gianni Sperti spiazza tutti: “Rapporti intimi nel parcheggio”

Nonostante si tratti della 25esima edizione, Uomini e Donne non smette mai di stupire ed appassionare i telespettatori. Qualche puntata fa, si è scatenato un vero e proprio putiferio in merito alle dichiarazioni rilasciate dal noto opinionista Gianni Sperti. L’ex ballerino ha portato alla luce un episodio davvero imbarazzante. Pare che uno dei protagonisti trono Over avrebbe avuto dei rapporti intimi nel parcheggio degli studi del programma. In particolare, Sperti avrebbe accusato Veronica Ursida di aver incontrato Giovanni nel parcheggio.

La donna ha subito replicato negando le accuse ed è stata difesa anche dalla stessa conduttrice. Maria de Filippi, infatti, ha spiegato che secondo lei è del tutto improbabile che un episodio simile si potesse verificare all’interno del parcheggio.

Veronica Ursida: “Sono adulta ed intelligente”

Non è ancora chiaro se Gianni Sperti abbia visto con i suoi occhi la scena o gli sia stata raccontata da qualcuno, ma qualora l’incontro tra Veronica e Giovanni fosse avvenuto, i due avrebbero violato le regole della trasmissione. Ad intervenire, anche Tina Cipollari che dichiarato che un episodio del genere sarebbe una mancanza di rispetto verso le norme imposte per l’emergenza Covid-19. In tantissimi, però, si sono scagliati contro l’opinionista, reo di aver avuto un atteggiamento vergognoso nei confronti della Ursida. Dopo la messa in onda della puntata, Veronica ha sbottato sui social: “Abbiamo tutti aspettato un momento migliore per poter abbracciare chi volevamo e sono adulta ed intelligente a rispettare le regole che ci sono in Italia”.