Sanremo 2021 salta? Il Festival slitta: ecco quando si farà

I dubbi che Sanremo 2021 riuscisse effettivamente a veder luce anche nella prossima edizione, nonostante la situazione Covid, erano insistenti fino a poco. La presentazione del nuovo palinsesto Rai di stamattina, però, ha spazzato via ogni incertezza: Sanremo 2021 slitterà ma si farà. E alla conduzione è confermata la “coppia col botto”: Amadeus e Fiorello saranno insieme al timone del Festival.

Mancava solamente la conferma, e alla fine anche quella è arrivata: Sanremo 2021 si farà e vedrà insieme, ancora una volta alla conduzione, Amadeus e Fiorello, di nuovo in coppia dopo il trionfo dello scorso anno. Come prevedibile però, il trio di acclamatissimo presentatori perderà un pezzo, con l’assenza di Tiziano Ferro; resteranno i due intrattenitori, il direttore artistico e il conduttore, amici da sempre e già protagonisti dell’edizione 2020. I contatti erano avviati da diversi mesi, e nonostante si fosse mantenuto il riserbo, la presentazione dei palinsesti Rai per il nuovo anno teleivsivo ha confermato quanto atteso.

Sanremo 2021 slitta ma si fa: le date ufficiali a marzo

A dare la notizia, forse la più attesa della mattinata, è stato Stefano Coletta: l’ad Rai ha preso la parola per introdurre ufficialmente Sanremo 2021 nel corso della lunga presentazione del nuovo palinsesto. Come confermato da Coletta, il Festival ritroverà il suo Direttore Artistico, impegnato in queste settimane a rivedere i primi cambi di regolamenti: “Persona garbata e misurata, ma anche grande intrattenitore, autore di un gran lavoro sulla selezione delle canzoni“, lo ha definito. Confermatissimo anche Fiorello, a ricostituire la celebratissima accoppiata dello scorso anno.

Sarà un Sanremo 2021 che dovrà riaprire le nostre normalità“, lo ha definito il dirigente Rai. Il riferimento è ovviamente al Covid, che non mancherà di ricoprire un ruolo centrale nel corso della prossima edizione. In via precauzionale, la programmazione delle dirette è già stata spostata in avanti; non più inizio febbraio ma inizio marzo, precisamente tra il 2 e l’8 del mese. In attesa di nuovi aggiornamenti al riguardo, dettati dai futuri sviluppi sanitari.