Rita Dalla Chiesa disperata: “Per paura mi sono chiusa in…”

Ormai in vacanza, Rita Dalla Chiesa ha concesso una lunga intervista al settimanale ‘Visto’, in cui ha raccontato di come ha vissuto il periodo di quarantena causato dalla diffusione del Coronavirus: “Ho vissuto da sola con tutte le fragilità che la solitudine porta ad affrontare“, ha dichiarato la conduttrice.

Rita Dalla Chiesa disperata: “Per paura mi sono chiusa in…”

Sono stati mesi difficili quelli appena trascorsi, caratterizzati dall’emergenza sanitaria. C’è chi in questo periodo ha vissuto momenti di solitudine, fatti di alti e bassi, proprio come ha confessato Rita Dalla Chiesa. Intervistata dal settimanale ‘Visto’, la nota conduttrice ha parlato del modo in cui ha trascorso il suo periodo in quarantena:

Ho vissuto da sola con tutte le fragilità che la solitudine porta ad affrontare, soprattutto in un momento così doloroso e carico di timori. Però ci sono stati anche attimi in cui mi sono sentita bene“, ha ammesso la Dalla Chiesa ripensando ai giorni trascorsi in casa.

Rita Dalla Chiesa: “Sono dovuta uscire con la paura”

In quei momenti drammatici la conduttrice ha ammesso di aver provato a cercare i lati positivi della situazione, sebbene abbia sofferto la solitudine:

“Nei mesi dell’isolamento ho cercato di trovare il lato positivo, anche se alla fine mi sono chiusa in me stessa. Dovevo scrivere un libro per Mondadori, ma non ho scritto nemmeno una pagina… Ed è brutto”.

Nonostante l’emergenza sanitaria, Rita ha continuato a lavorare come opinionista ad Italia Sì di Marco Liorni. E a tal proposito ha rivelato di aver avuto molta paura degli spostamenti per raggiungere gli studi televisivi:

Sono dovuta uscire con la paura, anche se negli studi Rai di via Teulada c’erano tutti gli accorgimenti necessari…Ogni volta che finiva la puntata non vedevo l’ora di tornare a casa e l’ansia è rimasta ancora adesso“, ha concluso Rita Dalla Chiesa.