Mangia formaggio e finisce in ospedale: i medici scoprono che…

Agghiacciante quello che è accaduto ad una giovane donna, dopo aver mangiato del formaggio acquistato al supermercato. Finisce in ospedale. Colpita da forti dolori allo stomaco, vomito e dissenteria, la 33enne di Aviano (in Friuli-Venezia Giulia). ha pensato di recarsi al pronto soccorso; lì i medici hanno fatto la diagnosi inaspettata. Pare infatti che a causare il malore intenso sia stato qualcosa che la donna aveva ingerito poche ore prima.

Secondo quanto riportato dal referto medico, Natascia delle Cave, era in preda ad una forte intossicazione alimentare. A causare tutto con molta probabilità il formaggio.

Perché il formaggio era “tossico”?

In preda ai dolori, Natascia delle Cave è arrivata al pronto soccorso. Dopo le cure, la casalinga di Aviano ha raccontato la sua storia. Pare infatti che qualche giorno prima la donne fosse andata a fare la spesa e nel carrello aveva messo anche una confezione di formaggio in pezzi. La casalinga avrebbe inoltre rivelato che aveva acquistato lo stesso prodotto due settimane prima, ma lo aveva poi riportato al negozio perché ricoperto di muffa. Convinta si trattasse di un caso isolato, Natascia aveva ricomprato il provolone, ma a quanto pare il lotto di formaggio era tutto avariato. Infatti dopo aver acquistato il secondo prodotto la donna ne ha mangiato un pezzo a casa, ma poco dopo ha iniziato a sentirsi molto male. Racconta:

Ho trascorso cinque ore da incubo all’ospedale di Pordenone. Sono stata dimessa nel cuore della notte, e anche il giorno dopo non stavo bene. Continuo ancora a sentire nausea e a dover seguire una dieta particolare“.

Dopo essersi ripresa dall’intossicazione causata dal formaggio, la casalinga di Aviano era andata al supermercato per denunciare l’accaduto, ma il responsabile del negozio (dopo diversi tentativi da parte di Natascia di contattarlo) le aveva offerto un indennizzo di 50 euro che la donna non aveva voluto accettare. Il fatto è dunque finito in mano agli avvocati e la donna ha voluto denunciare l’accaduto in Questura. La donna infatti conclude:

Mi è successo un fatto grave, quel formaggio poteva mangiarlo anche mio figlio”.