Gemma Galgani e Nicola Vivarelli, c’è crisi: “Prima era diverso…”

Primi scricchiolii nella relazione tra Gemma Galgani e Nicola Vivarelli. È stato proprio quest’ultimo a parlarne nel corso di una lunga intervista rilasciata alle pagine di Uomini e Donne Magazine. A rendere le cose più complesse e, di conseguenza, a creare i primi attriti nella coppia è la lontananza. Uomini e Donne, infatti, è momentaneamente fermo per via della sosta estiva e, proprio per questo motivo, i due hanno decisamente meno occasioni per vedersi e passare del tempo insieme. Un ostacolo, però, che la coppia sembra essere pronta ad affrontare e a superare, in nome di un sentimento più forte.

Le parole di Nicola Vivarelli

«La mia storia con Gemma Galgani sta andando avanti», ha raccontato Nicola Vivarelli nel corso dell’intervista rilasciata alle pagine di Uomini e Donne Magazine. «Ovviamente non manca qualche difficoltà legata alla distanza. Questo perché prima, con le registrazioni, avevamo occasione di vederci spesso, mentre adesso sono subentrate difficoltà logistiche, tra impegni reciproci e vivendo in due città diverse. Tutto questo ci porta a sentire la mancanza l’uno dell’altra», ha raccontato il corteggiatore. Certo: i due continuano a sentirsi per via telefonica, ma in una relazione nulla può sostituire il passare del tempo assieme.

La lontananza da Gemma Galgani

Per questo motivo, la speranza di Nicola Vivarelli è quella di riuscire a trovare una soluzione che gli permetta di vedere Gemma Galgani, oltre che sentirla. «Spero, visto l’interesse nel continuare la nostra conoscenza, che queste problematiche dovute a una mera distanza fisica, in qualche modo, si risolvano quanto prima», ha raccontato il corteggiatore. «È vero che trascorriamo parecchio tempo al telefono, ma ci vediamo molto poco e questo mi dispiace. La lontananza influisce sempre, e ne so qualcosa. Mi piacerebbe raggiungerci per scoprire altri lati di noi, passando momento conviviali per vedere come siamo e come ci comportiamo nella quotidianità», ha poi aggiunto.