Sente una puzza disgustosa dalle patatine fritte: mette la mano e trova una coda di un…

Brutta, bruttissima sorpresa per una coppia italiana. Avevano comprato delle patatine fritte in busta, in un normale supermercato: quando le hanno aperte hanno sentito una strana puzza e hanno trovato un…

Una sorpresa orribile

La giovane coppia protagonista di questa vicenda ha dovuto fare i conti con un avvenimento davvero spiacevole che li ha portati a conseguenze anche abbastanza gravi. I ragazzi avevano acquistato in un supermercato delle patatine fritte in busta e le avevano portate a casa. Quando hanno aperto il sacchetto e hanno iniziato a mangiarle, è successo qualcosa di assurdo. Sotto le dita hanno avvertito la presenza di qualcosa che tutto era meno che una patatina. La ragazza si è trovata tra le mani un topolino morto, fritto suo malgrado. Le conseguenze sono ovviamente gravi: la giovane non si è sentita bene -si è poi ripresa al meglio- e l’azienda produttrice ha dovuto rispondere di questo fenomeno.

Sente una strana puzza dentro l’insalata: sotto le foglie trova…

Non è raro che all’interno di una busta di insalata, preconfezionata, si sentano degli odori strani; a volte perché le foglie possono non aver retto e magari possono essersi deteriorate a causa delle temperature elevate, altre volte perché frutto di una cattiva conservazione. In questo caso specifico, però, la strana puzza deriva da qualcosa di molto, ma molto, diverso…

“Mi ha fatto davvero schifo”

Siamo in Italia e una donna ha acquistato una busta di insalata in un normale supermarket. Convinta che il prodotto fosse intonso e perfetto, lo ha portato a casa senza la minima preoccupazione. Quando ha aperto la busta, ed era pronta a versarne il contenuto in una ciotola, ha avvertito un cattivo odore. Una strana puzza si è rivelata da sotto le foglie, all’apparenza verdi e sane. Navigando tra il verde dell’insalata, la donna si è trovata di fronte a una cosa disgustosa: un insetto verde, di dimensioni importanti e dall’odore sgradevolissimo. Si tratta della famosissima “cimice puzzona”. Una brutta sorpresa che la donna ha voluto denunciare ai media e che l’ha portata ad avere un contatto diretto con l’azienda produttrice.