Cristiano Malgioglio urla in aereo, scoppia la lite: ecco cosa è successo

Cristiano Malgioglio è il paroliere di tante canzoni di successo apprezzati da pubblico e critica. Personalità eccentrica è sempre stato al centro dell’attenzione fin da giovanissimo. Moltissimi i fan che lo seguono sui social proprio per non perdersi nessuna chicca che il cantautore regala di tanto in tanto divertendo i suoi follower. Ma ultimamente ha avuto una disavventura.

Per Cristiano Malgioglio è stata una giornata davvero movimentata e nelle scorse ore è stato protagonista di un episodio a bordo di un aereo. Il paroliere avrebbe perso le letteralmente le staffe con urla e caos nel velivolo. A raccontare quanto accaduto è stato il giornale Libero che, secondo loro indiscrezioni, avrebbero fornito maggiori dettagli sul movente della lite prima del decollo. Fondamentalmente, Cristiano Malgioglio avrebbe perso la pazienza perché i posti a sedere accanto a lui erano occupati e a quel punto avrebbe detto: “Perché devo sedermi gomito a gomito con uno sconosciuto?”

Cristiano Malgioglio si arrabbia per la mancanza di distanziamento sociale in aereo

Sembrerebbe che ci siano stati dei veri momenti di tensione e alla scoperta dei posti non distanziati di fianco a lui, Malgioglio avrebbe chiesto spiegazioni al personale di bordo. Come tutti sappiamo, durante questa nuova fase, gli aerei possono volare con il pieno dei passeggeri sui posti a sedere. E infatti la risposta dell’equipaggio non tarda ad arrivare: “Le regole non prevedono in aereo il distanziamento”. Cristiano Malgioglio si sarebbe infuriato perché avrebbe voluto il distanziamento sociale per evitare il diffondersi del coronavirus.

La risposta fornitagli infatti sembrerebbe non aver soddisfatto il paroliere che non voleva più salire a bordo dell’aereo. La situazione sarebbe rientrata solo grazie all’intervento dell’assistente di Malgioglio, che lo segue in tutti i suoi spostamenti, convincendolo a rimanere sull’aereo e dunque a non perdere il volo. Così il paroliere si sarebbe tranquillizzato prendendo posto e senza ulteriori problemi.